Collaboration. Con Google Docs i file sono ora condivisibili anche senza un account Google

OfficeSicurezzaSoftware

Più facile condividere file di Docs, Slides e Drawing con quanti non hanno un account Google

Google ha deciso di aprire agli utenti dell’applicazione Google Docs la possibilità di condividere un documento, una presentazione o un disegno creato in Documenti con un altro utente, senza che quest’ultimo debba dotarsi di un account Google per accedere al file. Ma , mentre i file possono ora essere condivisi e visti, non possono tuttavia essere modificati fino a quando l’utente che li riceve si collega con un suo account Google.

Lo annuncia un post della società:” Rendiamo più facile condividere Docs, Slides e Drawing con quanti non hanno un account Google. I file condivisi al di fuori del dominio verso un indirizzo email non collegato con un account Google esistente possono essere visualizzati senza loggarsi o creare un nuovo account Google”.

exportmenu.-docs

E’ la prima volta che Google consente una condivisine di documenti con utenti che non dispongono di un account Google. Ma se il documento prevede il suo editing o un commento , chi lo riceve deve ancora collegarsi per poterlo fare. Una volta che l’utente ce he lo riceve si collega con il suo account per modificarlo il file non può tuttavia essere di nuovo condiviso con un altro utente attraverso il link di origine. Questa funzione di condivisione è disponibile per gli utenti sia delle Google Apps sia delle Google Apps for Business, Education, Government. Il rilascio delle funzionalità parte per tutti gli utenti secondo un calendario prestabilito. Gli amministratori di sistema possono intervenire per modificare i permessi di condivisione in funzione delle policy aziendali.

Ma il principale cambiamento apportato da Google alle sue Docs risale al gennaio scorso quando venne annunciato che non sarebbe più stato possibile esportare file nei vecchi formati di Microsoft Office per utilizzare con la popolare applicazione di Microsoft. Google ha giustificato questa decisione per potersi focalizzare sui nuovi formati di Office che si basano su standard aperti come .docx, .xlsx e .pptx. Questo ha significato la fine del supporto per i vecchi formati proprietari di Office (.doc, .xls, .ppt) utilizzati nelle versioni di Office da 97 a 2003. La trasformazione automatica dei documenti di Google Docs nei formati più recenti di Office dovrebbe facilitare il trasferimento verso utenti con le edizioni più nuove della suite di produttività di Microsoft. Google tuttavia mantiene il supporto degli altri formati esistenti , Open Document, .txt,. jpg e . pdf. Resta il problema della complicazione per condividere i file con gli utenti delle vecchie versioni di Office.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore