Cisco: un premio da 300 mila dollari con l’Internet of Things Security Challenge

Sicurezza

IoT: nuovi sviluppi tecnologici , ma sicurezza a rischio. Cisco ha pensato a un incentivo

Cisco Systems afferma che entro il 2020 ci saranno oltre 50 miliardi di dispositivi connessi a Internet, dai portatili alle automobili. Su queste basi di sviluppo dell’Internet degli oggetti (IoT) cambia la maniera di comunicare delle presone e insieme le modalità di attacco degli hacker.

I vendor di tecnologia sono già al lavoro per sviluppare chip e SoC adatti alle nuove applicazione dei computer indossabili e Cisco stessa ( come Intel ) ha messo a punto divisione dedicate all’IoT. Ma Cisco intende fare di più per incoraggiare l’attenzione della comunità IT verso le tematiche dell’IoT.

Durante la recente  RSA Conference il gigante del networking ha dato il via a una competizione e offre un premio di 300 mila dollari p r la migliore soluzione di sicurezza relativa all’IoT. E si fanno già alcuni esempi di settori in cui la sicurezza è essenziale , dalle applicazioni di Health Care, ai trasporti , particolarmente sensibili al tema della sicurezza.

Nasce la Internet of Things Security Grand Challenge di Cisco e i progetti saranno valutati da un team di esperti di sicurezza sulla base di criteri come la fattibilità , le prestazioni, la facilità d’uso, la capacità di indirizzare diversi settori di utilizzo. Le proposte vanno presentate entro il 17 giugno e i vincitori saranno annunciati in autunno all’ Internet of Things Forum 2014.

Gli analisti di mercato – Idc e Gartner  concordi – indicano previsioni di crescita spettacolari per l’IoT: un mercato da 3,7 trilioni di dollari ( Idc) e 26 milioni di device connessi nel 2020 ( esclusi PC, tablet e smartphone) per Gartner.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore