Cisco acquisisce ThreatGrid e va all’attacco del malware avanzato

Sicurezza

Le tecnologie antimalware di ThreatGrid rafforzeranno in Cisco la suite di sicurezza acquisita con Sourcefire

Cisco si rafforza nella sicurezza e sta per impadronirsi di ThreatGrid per una somma non precisata. Con base a New York , ThreatGrid ha sviluppato una tecnologia antimalware in tempo reale che esegue analisi e intelligence delle minacce. Le sue soluzioni sono adottabili dalle aziende nelle versioni on premise e in cloud ,privato o pubblico.

Le soluzioni di ThreatGrid sono destinate a rafforzare l’offerta chiamata di Advanced Malware Protection (AMP), una suite sviluppata inizialmente da Sourcefire , una società che Cisco ha acquisto nel 2013. La suite intende offrire un sistema di protezione IT tra rete e terminale contro le minacce digitali. Il campo di azione è quello delle minacce zero day o APT che vede Cisco recuperare a livello tecnologico nei confronti di una competizione sempre più agguerrita in cui compaiono i nomi di nuove aziende come FireEye

Cisco nell’occasione ha annunciato anche degli aggiornamenti al prodotto AMP che indica “come la prima soluzione in grado di correlare dati che indicano una compromissione tra rete ed endpoint integrando difesa delle minacce e intelligence condivisa”, Come ricorda Christopher Young, senior vice president del security business group di Cisco, “ di fronte alle minacce avanzate che possono portare a un blocco delle attività ancor prima che la maggior parte degli strumenti di sicurezza se ne accorgano, le aziende sono alla ricerca di soluzioni complete che tengano monitorati in continuità gli attacchi più sofisticati e siano in grado di bloccarli”.

Le più recenti innovazioni apportate in Cisco dvanced Malware Protection (AMP) ne fanno la prima soluzione in grado di correlare gli Indicatori di compromissione (IoC) dei dati tra la rete e gli endpoint, con la difesa integrata e l’intelligenza condivisa delle minacce – fornendo ai clienti una protezione continua e pervasiva contro le minacce più avanzate. AMP, inoltre, da oggi offre il supporto per Mac OSX e un’appliance on-premise per ambienti cloud privati che offre un’analisi continuativa anche in locale. Cisco sta aumentando anche la protezione cloud e data center introducendo consolidamenti nella propria famiglia di firewall ASA, già leader di mercato, per offrire prestazioni, scalabilità e flessibilità ancora superiori. Questi miglioramenti supportano ambienti software-defined networking (SDN) e Application Centric Infrastructure (ACI).

threatgrid

ThreatGrid è in grado di allargare la capacità di Cisco di aiutare la clientela di fronte alle necessità di conservazione dei dati. La combinazione di Cisco e ThreatGrid permetterà un miglioramento nella aggregazione e nella correlazione dei dati per identificare le minacce avanzate e quelle al perimetro della rete. Cisco integra , oltre alla tecnologia di ThreatGrid , anche 25 dei suoi tecnici.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore