BYOD e social media crescono in popolarità in azienda, ma non ci sono gravi problemi di compliance

MobilitySicurezza

Secondo la terza Electronic Communications Compliance Survey degli specialisti americani di Smarsh ora si tratta di una problema della operatività giorno per giorno

Per il terzo anno consecutivo le risposte all’indagine Electronic Communications Compliance Survey degli specialisti americani di Smarsh citano il cambiamento dei regolamenti, i nuovi canali di comunicazione e l’aumento della pressione da parte degli enti regolatori come le principali preoccupazioni relative alla compliance della messaggistica elettronica. Anche se non sono citate spesso , le preoccupazioni nella gestione e nel mantenimento della compliance aziendale suscitano anche preoccupazioni per l’utilizzo ormai reale degli strumenti di comunicazione mobile da parte degli utenti . Se nella precedente indagine era solo una preoccupazione per il futuro ora si tratta di una problema attuale della operatività giorno pe r giorno. Il principale tema di preoccupazione è la gestione di diversi sistemi di archiviazione elettronica. I risultati di quest’anno indicano come la compliance ormai tiene ampiamente conto degli aggiustamenti apportati dai social media e dai dispositivi elettronici mobili . I professionisti dell’IT si sono ormai familiarizzati con questo tipo di strumenti e la fiducia di poterne tenere conto in funzione degli obblighi di compliance è ormai largamente diffusa. Le aziende che hanno risposto all’indagine permettono al loro interno le pratiche di BYOD e sono fiduciose di poterne consentire l’accesso alle informazioni archiviate, mentre le policy che ne impediscono l’uso hanno ormai piena efficacia operativa. Secondo l’indagine in azienda i dispositivi mobili di proprietà oppure portati dai dipendenti vanno per la maggior e il trend BYOD porta con sé un altro dato : i device iOS stanno per la prima volta superando quelli con Blackberry OS. Accanto all’ascesa dei device mobili vi è quella dei social media, LinkedIn in particolare : il 63 per cento degli intervistati ne permette l’uso. Circa il 50 per cento degli esperti finanziari utilizza i social media per interagire con i clienti.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore