Barracuda Networks cresce in Italia

Sicurezza

E’ il momento di un bilancio con Alge Wieland ( general manager EMEA) delle attività in Italia di Barracuda Networks , a ridosso del lancio di alcuni nuovi prodotti

Wieland Alge, General manager EMEA di Barracuda Networks, è responsabile del business dell’azienda nell’area EMEA. Wieland Alge possiede una profonda conoscenza delle prospettive di utenti e amministratori sulla sicurezza. Precedentemente, è stato CEO di Phion AG, che si è fusa con Barracuda Networks nel 2009.

La fusione è la ragione della presenza di un headquarter europeo a Innsbruck per la società californiana , che indirizza principalmente i mercati della sicurezza e storage, attraverso la fornitura di appliance hardware, software e virtuali, servizi in modalità cloud e supporto remoto avanzato per garantire la sicurezza globale dei contenuti, la protezione completa dei dati e soluzioni di application delivery. Ma è anche stata il motivo di un maggior interesse di Barracuda verso il mercato italiano. A partire dal 2010, l’Italia diventa per l’azienda un mercato strategico; l’interesse nei confronti del nostro mercato porta quindi la società ad aprire una presenza diretta in Italia a dicembre 2010, con un team dedicato guidato da Stefano Pinato , Sales manager per l`Italia.

E’ dunque il momento di un bilancio con Alge delle attività in Italia della società , a ridosso del lancio di alcuni nuovi prodotti. Come spiega Alge incontrando Techweekeurope.it , “ l’Italia è un core market per noi e pe l’Europa. Barracuda vuoel servire l’Italia come merita come emrcato con una presenza locale orientata anche education e supporto. Per i nostri utenti vogliamo semplificare l’IT, ma devono anche comprendere che la tecnologia è sofisticata , specie nell’area della sicurezza. Noi abbiamo la tecnologia , ma ora il problema è il costo per risolvere il problema sicurezza”.

Dal suo osservatorio di mercato Alge rileva che c’è una differenza nei trend europei tra le grandi aziende le PMI. Le prime sanno cosa fare delle tecnologie che hanno acquisito , anche con una certo spreco di mezzi. Ma ora devono prendere esempio dalle Pmi e utilizzare una metodologia che apra la strada lungo quelal che Alge definisce “ la direzione del lean IT”. E nella rinnovata offerta di Barracuda gli strumenti ci sono. La società ha recentemente annunciato Barracuda Load Balancer ADC (Application Delivery Controller), una soluzione integrata che coniuga bilanciamento del carico, accelerazione delle applicazioni, controllo degli accessi e sicurezza delle applicazioni web in un’unica piattaforma a elevate prestazioni. L’annuncio segna l’ingresso ufficiale di Barracuda nel mercato degli Application Delivery Controller, un percorso naturale, considerata la lunga storia dell’azienda nel garantire sicurezza e scalabilità delle applicazioni dei data center. All’inizio di quest’anno, la società ha poi lanciato Barracuda Firewall, una linea di firewall completamente nuova indirizzata in particolare al mid-market. E’ di aprile il nuovo NG Firewall per il mercato enterprise con caratterisitiche di SSL inspection, identificazione granulare delle applicazioni standard e user-defined e Deep Application Context Analysis, per il monitoraggio continuo delle applicazioni e dell’attività degli utenti.

L’azienda commercializza i propri prodotti attraverso una rete di partner che comprende tre distributori – Bludis, Westcon Security e Zycko – e circa 100 rivenditori.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore