Allarme malware dalla National Crime Agency britannica

SicurezzaVirus

Il malware Dridex avrebbe colpito il settore bancario inglese con danni per milioni di euro: nasce una cooperazione internazionale per bloccare la sua botnet

Un arresto “significativo” con altri in arrivo, una collaborazione internazionale tra forze di Polizia e una perdita economica valutata in 20 milioni di sterline, pari a oltre 27 milioni di euro. Sono i risultati di un attacco basato sul malware Dridex che secondo la National Crime Agency britannica è stato portato dall’Est Europa per raccogliere le credenziali bancarie degli utenti inglesi e sottrarre loro denaro. Secondo le autorità l’operazione avrebbe consentito ai criminali di guadagnare 20 milioni di sterline ai danni di banche e servizi di pagamento britannici.

La National Crime Agency si è attivata per bloccare l’attività della botnet che il malware ha creato e che conta, si stima, ormai migliaia di computer. Questa operazione viene condotta in collaborazione con gli Stati Uniti, dove l’FBI sta facendo lo stesso per controllare il contagio negli USA. In entrambi i casi è stato creato un “sinkhole” che intercetta e rende innocuo il traffico dei computer infetti.

La diffusione di Dridex nelle aziende di vari settori
La diffusione di Dridex nelle aziende di vari settori

La collaborazione internazionale è ad ampio spettro e vede FBI e autorità britanniche operare in sinergia con Europol e autorità moldave. Questo ha portato, spiega la NCA, “a un arresto significativo, con altri previsti, e un’operazione globale di disturbo a una sofisticata rete di cybercriminali“.

Il mondo finanziario è quello più soggetto agli attacchi via malware perché i criminali puntano proprio a sottrarre dati bancari con operazioni mirate che spesso coinvolgono botnet, anche se di solito collocate negli Stati Uniti. La cooperazione internazionale è essenziale perché un attacco di hacker ostili quasi sempre non è fisicamente “localizzabile” e le norme internazionali studiate per la criminalità tradizionale non sempre riescono ad applicarsi con efficacia alla nuova criminalità digitale.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore