Broadcom ci riprova e compra CA Technologies per quasi 19 mld di dollari

ProgettiSoftware vendor

Dopo aver tentato la scalata (invano) a Qualcomm, Broadcom compra CA Tecnologies. L’operazione si dovrebbe concludere nel quarto trimestre 2018, in attesa dell’ok da parte delle rispettive Antitrust

Broadcom acquisirà CA Technologies per quasi 19 miliardi di dollari in contanti. L’interesse per le società del settore, da parte di Broadcom, continua, dopo che l’operazione con Qualcomm andò male e per quell’operazione la società era disposta a pagare una cifra da capogiro. Oggi a distanza di tempo, ci riprova e ci è riuscita a mettere sul piatto quasi 19 miliardi di dollari per l’acquisto della CA, definita, secondo una nota della stessa Broadcom un società “affermata nel campo della tecnologia mission critical”.

Secondo la nota della società Broadcom dovrebbe chiudere l’operazione di acquisto entro il quarto trimestre del 2018. Broadcom è fornitore di dispositivi a semiconduttori per i mercati cablati, wireless, di storage aziendale e industriale e CA Technologies, uno dei principali fornitori di software e soluzioni per la gestione delle tecnologie dell’It. Obiettivo dunque di Broadcom è costruire una azienda che poggi sulle solide basi delle tecnologie infrastrutturali.

Secondo i termini dell’accordo, che è stato approvato dai consigli di amministrazione di entrambe le società, gli azionisti di CA riceveranno 44,50 dollari per azione in contanti. Ciò rappresenta un premio di circa il 20% al prezzo di chiusura delle azioni ordinarie di CA l’11 luglio 2018, l’ultimo giorno di negoziazione precedente all’annuncio della transazione, e un premio di circa il 23% al prezzo medio ponderato in base al volume di CA (“VWAP”) per gli ultimi 30 giorni di negoziazione. La transazione interamente in contanti rappresenta un valore azionario di circa 18,9 miliardi di dollari e un valore aziendale di circa 18,4 miliardi di dollari.

Mike Gregoire, CEO CA Technologies

Broadcom intende finanziare la transazione con denaro contante e 18 miliardi di dollari in nuovi finanziamenti di debito pienamente impegnati. Broadcom prevede di mantenere un rating investment grade, data la sua forte generazione di flussi di cassa e l’intenzione di ridurre rapidamente il leverage. La transazione è soggetta alle consuete condizioni di chiusura, inclusa l’approvazione degli azionisti di CA e delle approvazioni Antitrust negli Stati Uniti, nell’UE e in Giappone. Careal Property Group AG e le società affiliate, che complessivamente detengono circa il 25% delle azioni ordinarie in circolazione, hanno sottoscritto un accordo di voto per votare a favore della transazione.

Questa transazione rappresenta un elemento importante nel momento in cui creiamo una delle società leader nel settore delle tecnologie per l’infrastruttura: con la sua base installata di clienti, CA è posizionata in modo esclusivo e in crescita Il mercato dei software di infrastruttura e le sue franchise di software mainframe e enterprise si aggiungeranno al nostro portafoglio di aziende tecnologiche mission critical e intendiamo continuare a rafforzare queste franchigie per soddisfare la crescente domanda di soluzioni software per infrastrutture “, ha dichiarato in una nota Hock Tan, Presidente e Amministratore delegato di Broadcom.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore