Plantronics con Polycom: nel 2019 espansione dei servizi UC&C

OutsourcingProgetti

Paul Clark, Vice President and Managing Director Europe and Africa di Plantronics, spiega l’evoluzione societaria dopo l’acquisizione di Polycom: sviluppo delle tecnologie Unified Communications and Collaboration (UC&C)

Plantronics ha acquisito Polycom nel luglio 2018 e la principale area di intervento sarà dedicata allo sviluppo delle potenzialità e all’integrazione. Plantronics, con Polycom, diventa un provider completo di endpoint per la collaborazione e la comunicazione sul mercato, offrendo un portafoglio di soluzioni integrate che abbraccia audio, video e collaborazione di contenuti tramite cuffie, telefoni desktop, audio e sistemi di videoconferenza, migliorato da analisi, software e servizi.

Uno degli obiettivi chiave per il 2019 è aumentare e potenziare le opportunità create dalla continua espansione di servizi UC&C, dalla proliferazione di ambienti open space negli uffici e dalle politiche di lavoro sempre più flessibili. Il settore è in uno stato di transizione guidato dalle tecnologie Unified Communications and Collaboration (UC&C). Le aziende vogliono aumentare la produttività, mentre i lavoratori si aspettano un ambiente di lavoro più collaborativo e flessibile. Di conseguenza, il tradizionale design degli uffici si sta evolvendo verso spazi di lavoro più aperti con nuove configurazioni di desk. Il lavoratore mobile sempre connesso ha bisogno di nuovi strumenti per portare a termine il proprio lavoro, sia in mobilità, che in telelavoro o in hotel, e la necessità di collegarsi è fondamentale.

Paul Clark

“I nostri mercati chiave sono in crescita e ci aspettiamo di partecipare da protagonisti a questa rivoluzione. Abbiamo ora uno dei più ampi set di endpoint audio e video e abbiamo consolidato la nostra posizione di leader per strumenti di comunicazione unificata in grado di colmare il divario tra gli utenti, aumentando la necessità di esperienze di comunicazione senza interruzioni e la maggiore complessità offerta da un set diversificato di architetture”, spiega Paul Clark, Vice President and Managing Director Europe and Africa di Plantronics. “Infine, continuiamo a investire nelle opportunità generate dal segmento consumer: Plantronics ha recentemente lanciato una gamma di prodotti audio e per il settore gaming”.

L’Italia come risponde?

Il mercato italiano ha mostrato una risposta positiva in termini di investimenti aziendali in nuove tecnologie e soluzioni che consentono un lavoro flessibile e intelligente. Secondo gli ultimi risultati dell’Osservatorio Politecnico di Milano sullo smart working, nel 2018 i lavoratori smart italiani hanno raggiunto circa 480.000 (pari al 13% del totale dei dipendenti italiani), il 20% in più rispetto al 2017. Inoltre, il 56% delle aziende ha iniziato a strutturare progetti Smart Working, adottando diversi livelli e modelli di lavoro. Tra le Pmi, il lavoro intelligente è in crescita rispetto al 2017: l’8% ha avviato progetti dedicati in questa direzione.

Di recente abbiamo introdotto, per esempio, Plantronics Voyager 8200 UC che rappresenta una forte aggiunta alla nostra linea di prodotti, con ANC (cancellazione attiva del rumore) che consente ai dipendenti di concentrarsi sul loro lavoro o di chiamare in tutta comodità. Allo stesso modo, la serie UC Voyager 4200 soddisfa le esigenze dei professionisti dell’ufficio e dell’IT. Con la scelta di audio stereo o mono, qualità cristallina, libertà wireless e la possibilità di passare senza problemi tra telefono cellulare e PC, la serie Voyager 4200 UC contribuisce ad aumentare la produttività e arricchisce l’esperienza di comunicazione. Parlando del segmento gaming, l’Italia è un mercato guidato principalmente dalle console rispetto agli utenti PC. La nostra vasta gamma di prodotti comprende la nostra serie RIG di successo, completata – negli ultimi modelli innovativi – dall’eccezionale tecnologia Dolby Atmos”, spiega Clark.

La strategia 2019

L’attenzione della società sarà orientata in due direzioni: supportare i clienti nella gestione del rumore e della concentrazione utilizzando auricolari e nello sviluppo di soluzioni UC&C. La crescita globale degli uffici open space e la recente tendenza di huddle room continua. Oltre ai vantaggi offerti da open space come una migliore collaborazione e risparmi sui costi, un recente studio di Oxford Economics mostra che i dipendenti negli ambienti degli uffici più rumorosi sono più propensi a dire che lasceranno il lavoro nei prossimi sei mesi. Quasi i due terzi dei dipendenti riferiscono che la mancanza di spazio tranquillo ha un impatto negativo sulla loro produttività e soddisfazione sul lavoro. L’Habitat Soundscaping di Plantronics è una soluzione di gestione acustica che utilizza audio e immagini ispirati alla natura, insieme a un software intelligente che aiuta a convertire gli spazi aperti degli uffici in luoghi in cui le persone possono più facilmente concentrarsi e collaborare. Le sue nuove funzionalità, tra cui la mappatura acustica basata sul cloud e nuovi suoni naturali, migliorano il modo in cui gli strateghi del lavoro gestiscono il rumore in ufficio.
“Habitat Soundscaping ha continuato a guadagnare terreno sul mercato in quanto offre ai clienti la possibilità di realizzare risparmi riducendo il loro impatto immobiliare promuovendo al tempo stesso la produttività e il benessere dei dipendenti. Mentre continuiamo ad aspettarci che questo business aumenti nel tempo, sfruttando anche le competenze del canale audio-video di Polycom, la nostra intenzione è quella di accelerare questo servizio ancora più velocemente”, conclude Clark.

Qualche dato…

Il 2018 è stato un anno positivo per le business units di Plantronics, raggiungendo risultati sia a livello consumer sia enterprise. Nel secondo trimestre (terminato il 30 settembre 2018) i ricavi netti sono stati pari a 483 milioni di dollari, in crescita di oltre il 100% rispetto allo stesso periodo del 2017, anche a seguito all’acquisizione di Polycom finalizzata il 2 luglio 2018. I ricavi del comparto consumer hanno raggiunto 58 milioni di dollari nel secondo trimestre, in aumento del 22%, circa 11 milioni di dollari. Questa crescita è stata principalmente guidato dal comparto gaming, che ha generato un altro trimestre di crescita dei ricavi a tre cifre. Inoltre, il fatturato delle cuffie stereo e mono è cresciuto organicamente anno dopo anno. I ricavi del comparto enterprise sono stati di 170 milioni di dollari nel secondo trimestre, in aumento del 4%, circa 7 milioni di dollari. La crescita è stata determinata dall’adozione su larga scala di dispositivi UC&C.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore