DHL e Accenture, come utilizzare blockchain nella logistica farmaceutica

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

DHL e Accenture hanno messo a punto una metodologia per tracciare i medicinali sfruttando blockchain. Le stime dicono che a causa dei medicinali contraffatti si registrano circa un milione di decessi all’anno

Le tecnologie blockchain trovano applicazione, già oggi, oltre che nel mondo delle criptovalute anche nella logistica e in diversi settori. Sappiamo infatti come blockchain sia in pratica un database, un registro distribuito, che mantiene, convalida e certifica dati e transazioni.

Nei processi di distribuzione, la blockchain permette di assegnare ai prodotti degli identificatori univoci, consentendo di seguirli lungo tutto il percorso fino al consumatore finale. Gli stakeholders convalidano queste informazioni in tempo reale, scoprendo un’eventuale manomissione o cancellazione del dato.

Ogni anno l’Interpol segnala circa un milione di decessi a causa dei medicinali contraffatti. Con Blockchain sarebbe possibile controllare ogni passaggio nella filiera di distribuzione

Tra le ultime interessanti applicazioni ecco quindi quella concertata e pensata da DHL e Accenture per l’industria farmaceutica. Un’industry particolarmente sensibile al tema, perché dati recenti segnalano per esempio che ogni anno muore oltre un milione di persone nel mondo a causa dei medicinali contraffatti. Lo dice l’Interpol che addirittura stima che più del 30 percento di prodotti farmaceutici venduti in mercati emergenti siano alterati.

Sarebbe un fenomeno arginabile con un controllo rigoroso della catena di produzione e distribuzione. DHL sul tema ha presentato uno studio redatto in collaborazione con Accenture. Il report contiene le prime conclusioni su un prototipo di lavoro che traccia i prodotti farmaceutici dal loro punto d’origine al consumatore, prevenendo contraffazioni ed errori.

Così DHL e Accenture hanno creato un prototipo di serializzazione con diversi nodi in sei aree geografiche, per tracciare i prodotti farmaceutici durante il processo di distribuzione. Il registro che traccia ogni singolo passaggio può essere condiviso con produttori e distributori, magazzini, farmacie e ospedali ed in generale con chi è coinvolto nella filiera. Secondo le prime simulazioni la tecnologia blockchain potrebbe gestire più di sette miliardi di numeri seriali e 1.500 transazioni al secondo.

Il metodo è valido ovviamente anche per altre industries e il mercato inizia ad accorgersene: secondo l’International Data Corporation gli investimenti in questa tecnologia sono in netta crescita e si stima un valore complessivo di 2,1 miliardi di dollari già nel 2018, più del doppio rispetto allo scorso anno (0,95 miliardi), mentre la spesa annuale nel 2021 sarà di 9,1 miliardi.