KPMG: un’inchiesta sulla leadership tecnologica nell’IT

CioEnterpriseProgetti

Le aziende stentano ad adeguarsi al passo dell’innovazione digitale

L’innovazione digitale è nell’agenda di ogni leader tecnologico aziendale , ma numerosi organizzazioni non sanno gestire adeguatamente questa tendenza. Un’indagine condotta da Harvey Nash in associazione con KPMG segnala come il ritmo a cui progredisce la tecnologia digitale e la corsa all’innovazione tecnologica trascinano molte organizzazioni in un vuoto di strategia di trasformazione digitale con una situazione che ormai non è in grado di reperire competenze adeguate.
In questa indagine 2015, nonostante gli sforzi messi in atto per ridurre questo deficit di competenze , questa mancanza pesa un terzo in più che nel 2013.
In particolare la domanda di competenze relative all’analisi di larghe basi di dati sale al primo posto degli esperti più ricercati, ben sei volte dipiù che la gestione del cambiamento , che sta al secondo posto.

harveynash2
Due terzi dei direttori dei sistemi informativi testimoniano che i cambiamenti portati dalle tecnologie digitali che vanno a mutare i modelli commerciali tradizionali rappresentano un cambiamento molto importante delle loro attività, spingendoli a esplorare nuovi modelli commerciali , a lanciare nuovi prodotti e servizi più rapidamente.
Anche le grandi organizzazioni sono in una situazione di ritardo per il digitale . Solo un CIO su sei ritiene che la sua organizzazione non sarà toccata da questo problema negli anni a venire.

Le priorità operative dei CIO

Business Intelligence e analytics hanno fatto un balzo in avanti nella lista delle priorità rispetto allo scorso anno
Ma la prima priorità di quest’anno è aumentare l’efficienza. Meno importante la necessità di tagliare costi.

Lo stallo delle donne nell’IT
Anche se la mancanza di donne nell’IT ha ricevuto una copertura significativa da parte dei media e dei politici la proporzione di donne nei ruoli guida dell’IT non cambia di anno in anno.Globalmente il numero delle donne in posizione di leadership nell’IT ( CIO, CTO) è scesa del 2 percento dal 2013 arrivando al 6 percento.

CIO soddisfatti
Nonostante le sfide, le complessità e i cambiamenti che devono affrontare i leader dell’IT dichiarano di essere soddisfatti del loro lavoro con una percentuale dell’80 percento . Solo il 12 percento ha pianificato un nuovo lavoro per i prossimi 12 mesi, meno del 17 percento del 2014.

Cyber security , una vera minaccia

In generale un CIO su quattro ha ammesso che l’azienda ha dovuto affrontare un importante incidente di sicurezza nell’ultimo anno.
Solo il 23 percento si dichiara ben preparato contro il 29 percento dello scorso anno.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore