Banche e digital transformation, tra il dire e il fare…

CioDevopsProgetti

Il financial viene spesso portato come esempio quando si parla di digital transformation, ma una ricerca Fujitsu evidenzia come anche chi cavalca i progetti innovativi abbia la sensazione di non avere certezze e viva il cambiamento come una vera ‘scommessa’

Quando si parla di digital transformation, e si vogliono portare esempi di industries con progetti in fase avanzata, spesso è proprio il settore finanziario quello citato, con casi di scuola eccellenti. Uno studio commissionato da Fujitsu a Censuswide però, dal titolo Walking the digital tightrope, sembra indicare una realtà per alcuni aspetti diversa. Si tratta di uno studio condotto su oltre 600 decisori e responsabili del budget IT in Europa (con oltre a una parte quantitativa una serie di interviste qualitative a 16 amministratori delegati); lo studio di fondo indica la comunanza di visioni relativamente alla necessità della digital transformation, anche se con priorità strategiche differenti a seconda dei comparti.

Gli amministratori delegati del settore finance spingono per implementare progetti di digital transformation molto di più dei “colleghi” di altre industry, ed è diffusa la percezione che questo settore sia all’avanguardia nei processi di trasformazione, ma in due casi su tre i responsabili del budget IT chiamati a rispondere dichiarano che è difficile sapere se le decisioni prese in merito all’implementazione dei progetti digitali siano corrette. Uno su due ammette di non disporre della capacità di promozione della digital transformation e ben il 75 percento è convinto che il successo dei progetti digitali somiglia al gioco della roulette!

Insomma, la digital transformation come elemento critico, ma anche senza parametri strategici e tattici di sicurezza. In questa tipologia di ricerche, tuttavia, emerge spesso questa criticità, anche se basterebbe riconsiderare quelle relative al cloud computing di circa 5/6 anni fa per ritrovare alcune associazioni e – oggi – la soluzione a quelle incertezze.

Fujitsu Digital Transformation - I Driver
Fujitsu Digital Transformation – I Driver

Un dato, riguardo alla trasformazione digitale, sembra però interessante. Nel settore financial le decisioni in merito all’implementazione dei progetti digitali sono appoggiate, e spinte dall’alto, direttamente dall’amministratore delegato. Questo sostiene la tesi secondo cui la digital transformation coinvolge prima di tutto CEO e CIO, e non è affare esclusivo dei CIO e dell’organizzazione IT tout court.

Secondo Fujitsu è questo un dato importante. Il financial riconosce come fondalmentale la digitalizzazione proprio come strumento di creazione di valore, e asset su cui poggiare per aumentare i ricavi. Il 75 percento del campione crede crede che la sua azienda possa trarre beneficio da un approccio più bilanciato alle spese per l’IT, suddividendole tra quelle da dedicare alla digital transformation e la gestione quotidiana dell’IT.

Ravi Krishnamoorthi, Fujitsu
Ravi Krishnamoorthi, Senior Vice President & Head of Business Applications Service, di Fujitsu EMEIA

Dove si gioca la partita del cambiamento nel financial? Sui canali fisici tradizionali, prima di tutto in una convivenza organica con i canali digitali, con una continuità di servizio che ancora manca. Spiega Ravi Krishnamoorthi, Senior Vice President & Head of Business Applications Service, di Fujitsu EMEIA: “Stiamo aiutando le banche ad adottare un approccio diverso all’IT, che sia in grado di supportare le iniziative digitali – l’area che chiamiamo ‘Fast IT’ – e permetta di effettuare i passi necessari per modernizzare i sistemi esitenti – ‘Robust IT’. Fujitsu crede che un vantaggio competitivo duraturo possa essere raggiunto solo con il raggiungimento di un equilibrio tra questi due ambiti”.

E’ un dato di fatto da cui partire: per quasi due terzi (61 percento) delle organizzazioni del settore finanziario, il budget IT è diviso tra trasformazione digitale e gestione quotidiana dell’IT, con solo il 40 percento delle organizzazioni che vede il proprio business allineato sulle priorità digitali. Il 62 percento del campione di decisori concorda nel leggere la propria organizzazione in ritardo rispetto ai propri competitor sul piano digitale.

Read also :
  • Digital transformation
  • fujitsu
  • Opinioni
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore