Press release

Seoul Semiconductor intenta una causa per violazione di brevetto avente ad oggetto i LED per torce per cellulari sulla scia delle cause intentate per i LED per unità di retroilluminazione

0
A cura di Businesswire

Seoul Semiconductor Co., Ltd. (KOSDAQ 046890) (“Seoul”), innovatore globale di spicco di prodotti e tecnologia LED, ha annunciato di avere intentato una causa per violazione di brevetto contro Conrad Electronic S.E. (“Conrad”), un importante rivenditore europeo di prodotti elettronici. La causa è stata intentata presso il Tribunale distrettuale di Manheim in Germania.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20190909005430/it/

Seoul Semiconductor’s Headquarters in Korea. Seoul Semiconductor(KOSDAQ 046890) develops and commercializes LEDs for automotive, general illumination, specialty lighting, and backlighting markets. As the second-largest LED manufacturer globally excluding the captive market, Seoul Semiconductor holds more than 14,000 patents, offers a wide range of technologies, and mass produces innovative LED products such as SunLike. (Photo: Business Wire)

Seoul Semiconductor’s Headquarters in Korea. Seoul Semiconductor(KOSDAQ 046890) develops and commercializes LEDs for automotive, general illumination, specialty lighting, and backlighting markets. As the second-largest LED manufacturer globally excluding the captive market, Seoul Semiconductor holds more than 14,000 patents, offers a wide range of technologies, and mass produces innovative LED products such as SunLike. (Photo: Business Wire)

Trattasi della seconda controversia avente ad oggetto prodotti per cellulari, ove la prima causa intentata contro Conrad per violazione di brevetto per LED per unità di retroilluminazione risale a luglio. Nella denuncia si sostiene che i LED per torce per cellulari venduti da Conrad violano un brevetto di Seoul. La tecnologia brevettata oggetto di questo contenzioso, consistente in una “superficie di estrazione della luce irruvidita”, permette di estrarre in maniera efficace la luce emessa dalla struttura LED interna trattando le superfici dei chip dei LED, migliorando in tale modo in misura considerevole l’intensità e la luminosità della luce. Trattasi pertanto di una tecnologia fondamentale per la realizzazione di chip per LED.

Il brevetto in questione era già stato oggetto di un’ingiunzione rilasciata da un tribunale tedesco nel dicembre del 2018 per prodotti LED di uno dei 10 maggiori produttori di LED a livello globale. La tecnologia brevettata è stata registrata in 12 Paesi importanti, Stati Uniti, Europa e Asia compresi, e trova ampio impiego in applicazioni quali fari per automobili, illuminazione a raggi ultravioletti (UV) e illuminazione per esterni, nonché torce per cellulari.

Analogamente all’evoluzione degli smart phone, la tecnologia LED è progredita dai prodotti di prima generazione a quelli di seconda generazione in conseguenza dei progressi costanti compiuti in ambito tecnologico. Questa controversia è intesa a tutelare la tecnologia LED di seconda generazione.

Confronto delle caratteristiche di ciascuna generazione

Sezione

Efficacia

luminosa

Durata

Indice di resa dei colori

(color rendering index, CRI)

Temperatura

operativa

1a generazione

Inferiore a 70-80 lm/W

Inferiore a 5.000-6.000 ore

Inferiore a 70

Inferiore a 70-80 ℃

2a generazione

Superiore a 150 lm/W

Superiore a 10.000 ore

Superiore a 80-90

Inferiore a 150 ℃

Seoul ha già intimato i fornitori di cellulari a livello globale di interrompere l’uso dei prodotti LED sospettati di violazione. Seoul sta conducendo delle indagini sui cellulari incorporanti tali prodotti e intende ricorrere a mezzi legali nei casi in cui tale violazione dovesse persistere.

Allo scopo di tutelare i propri diritti brevettuali Seoul ha già intentato tre cause per violazione di brevetto contro distributori di prodotti sospettati di violazione nella sola Europa. Seoul intende espandere l’adozione di tali provvedimenti alla luce della conferma di violazione della propria tecnologia da parte del tribunale tedesco, il quale ha rilasciato a Seoul tre ingiunzioni permanenti per la violazione di brevetti di quest’ultima. Queste tecnologie brevettate trovano ampio impiego in LED ad alta e media potenza.

“Auspichiamo che i successi conseguiti da Seoul possano fungere da esempio per i giovani imprenditori e le piccole imprese che desiderano realizzare i loro sogni” ha affermato Chung Hoon Lee, fondatore di Seoul. “Seoul continuerà a ricorrere a mezzi legali per far valere i propri diritti contro i produttori, distributori e rivenditori che non rispettano la proprietà intellettuale altrui. Intendiamo inoltre adire le vie legali contro le aziende che cercano di attirare a sé i nostri dipendenti nel tentativo di accedere illegalmente ai segreti commerciali di Seoul”.

Informazioni su Seoul Semiconductor

Seoul Semiconductor sviluppa e commercializza diodi ad emissione di luce (light emitting diode, LED) per i settori automobilistico, dell’illuminazione generale, dell’illuminazione specialistica e della retroilluminazione. In qualità di secondo produttore di LED a livello mondiale, escluso il mercato vincolato, Seoul Semiconductor è titolare di più di 14.000 brevetti, offre un’ampia gamma di tecnologie e produce in massa prodotti LED innovativi come SunLike – che diffonde la luce di qualità più elevata al mondo in un LED di prossima generazione per un’illuminazione pensata per le esigenze delle persone e ottimizzata per i ritmi circadiani; WICOP – un LED non racchiuso in un pacchetto con una strutturazione più semplice che offre un’uniformità di colore ineguagliata nel settore e risparmio sui costi a livello di armature per illuminazione offrendo un’elevata densità di lumen e flessibilità del design; la serie NanoDriver – i driver LED CC da 24 W più piccoli al mondo; Acrich, la prima tecnologia LED al mondo a corrente alternata ad alta tensione sviluppata nel 2005 e tutte le tecnologie LED a corrente alternata annesse, dalla fabbricazione di chip a quella di moduli e di circuiti e nPola, un nuovo prodotto LED basato sulla tecnologia per substrati al nitruro di gallio (GaN) con una resa di oltre dieci volte quella dei LED tradizionali. UCD è uno schermo con un’elevata gamma di colori che riproduce oltre il 90% dei formati NTSC. Per ulteriori informazioni visitare il sito web all’indirizzo www.seoulsemicon.com/en.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.