Press release

P&G stringe partnership per migliorare l’impatto ambientale e i mezzi di sussistenza dei coltivatori diretti nella supply chain dell’olio di palma

0
A cura di Businesswire

Per celebrare la Settimana della Terra e rafforzare il proprio impegno a
contribuire a un futuro più sostenibile, Procter & Gamble Company
(NYSE:PG) ha annunciato una nuova collaborazione con il Malaysia
Institute for Supply Chain Innovation (MISI), l’International Plant
Nutrition Institute (IPNI) e Yara International volta a migliorare i
mezzi di sussistenza dei coltivatori diretti operanti nella supply chain
di P&G dell’olio di palma in Malesia. Dopo aver condotto con successo un
programma pilota tra il 2015 e il 2018, P&G sta espandendo il programma
di collaborazione con coltivatori diretti che producono olio di palma
per aumentare la resa delle loro piante tramite corsi di formazione e
l’attuazione di prassi agricole avanzate e più sostenibili.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui:
https://www.businesswire.com/news/home/20190426005582/it/

To further our commitment to drive a more sustainable future, P&G has announced a new collaboration  ...

To further our commitment to drive a more sustainable future, P&G has announced a new collaboration with MALAYSIA INSTITUTE FOR SUPPLY CHAIN INNOVATION (MISI), INTERNATIONAL PLANT NUTRITION INSTITUTE (IPNI) and YARA INTERNATIONAL to help improve the livelihood of smallholders within the P&G palm supply chain in Malaysia. (Graphic: Business Wire)

P&G è impegnata nell’approvvigionamento responsabile dell’olio di palma
e ha dichiarato il miglioramento dei mezzi di sussistenza dei
coltivatori diretti uno dei propri obiettivi di sostenibilità ambientale
nell’ambito del programma Ambition 2030. Oggi, i coltivatori
diretti
forniscono circa il 40% dell’olio di palma prodotto in tutto
il mondo, tuttavia molti di loro hanno conoscenze o accesso limitati
alle risorse agricole necessarie per massimizzare le colture.

Il programma pilota è stato concepito per valutare la capacità base di
circa 2000 coltivatori diretti nello Stato di Johor, in Malesia, ed è
stato coronato dal successo, per cui è in fase di espansione allo scopo
di creare 250 piccole aziende agricole “apprendiste” che saranno
integrate nel sistema per l’innovazione gestito da P&G e che opereranno
da centri risorse per le comunità locali al fine di dare impulso a
economie di scala e alla diffusione di buone prassi agricole per un
certo numero di coltivatori diretti – fino a 10.000 – entro i prossimi
cinque anni. L’obiettivo è migliorare sia le rese del 30-50% che i mezzi
di sussistenza dei coltivatori diretti oltre a garantire prassi
sostenibili nella supply chain di P&G dell’olio di palma.

“Crediamo di poter essere una forza positiva e promotrice di crescita.
Questo programma illustra il nostro impegno a condurre programmi per la
sostenibilità a lungo termine”, spiega Jack Ryan, Vice President, P&G
Chemicals. “Siamo orgogliosi di quanto stiamo facendo in Malesia perché
è la cosa giusta da fare per la comunità locale e per i consumatori
globali che serviamo e che richiedono prodotti più sostenibili”.

I possessori delle 250 piccole aziende agricole apprendiste potranno
rivolgersi direttamente ad agronomi e funzionari responsabili della
sostenibilità per consigli pratici e ricevere assistenza tecnica.
Insieme, lavoreranno per attuare prassi avanzate di gestione delle
operazioni agricole – ottimizzazione del raccolto, sviluppo di piani per
l’utilizzo dei fertilizzanti e amministrazione del budget. Questi
coltivatori diretti saranno così in grado di illustrare le risorse
disponibili e trasmettere il know-how acquisito ad altre piccole aziende
agricole operanti nella stessa comunità locale.

P&G ritiene che questo programma stia aiutando i coltivatori diretti a
seguire il percorso adatto per gettare le basi di un successo a lungo
termine. Alla base della sostenibilità del sistema c’è un legittimo
interesse condiviso di coltivatori diretti, imprese che trattano l’olio
di palma e fornitori di fertilizzanti. L’obiettivo è aumentare la
produttività delle piccole aziende agricole e soddisfare la richiesta
continua di entrambi i tipi di olio di palma, quello ricavato dalla
polpa del frutto e quello ricavato dal nocciolo.

Informazioni su Procter & Gamble

P&G serve i consumatori di tutto il mondo con uno dei più solidi
portafogli di affidabili marchi di qualità e leadership – Always®, Ambi
Pur®, Ariel®, Bounty®, Charmin®, Crest®, Dawn®, Downy®, Fairy®,
Febreze®, Gain®, Gillette®, Head & Shoulders®, Lenor®, Olay®, Oral-B®,
Pampers®, Pantene®, SK-II®, Tide®, Vicks® e Whisper®. La comunità P&G
comprende attività in circa 70 paesi del mondo. Per essere informati
sulle ultime novità e informazioni relative a P&G e ai suoi marchi
visitare il sito http://www.pg.com

Informazioni sul MISI (Malaysia Institute for Supply Chain Innovation)

Con sede a Shah Alam, Malesia presso Kuala Lumpur, il Malaysia Institute
for Supply Chain Innovation (MISI) è uno dei sei centri della rete MIT
Global SCALE (Supply Chain and Logistics Excellence) ed è stato lanciato
nel quadro di un’iniziativa congiunta intrapresa dal Massachusetts
Institute of Technology (MIT) e dal governo malese. La rete MIT Global
SCALE è un’alleanza internazionale di organizzazioni per la formazione e
ricerca all’avanguardia, impegnata nello sviluppo e diffusione mondiali
dell’innovazione nei campi della logistica e della supply chain.

Informazioni su Yara

Yara sviluppa il know-how necessario per offrire al mondo risorse
alimentari e proteggere il pianeta in modo responsabile, per realizzare
la nostra visione di una società collaborativa, di un mondo in cui la
fame non sia più un problema e di rispetto dell’ambiente. Per mantenere
queste aspettative, abbiamo preso il timone nello sviluppo di strumenti
digitali per l’agricoltura di precisione e lavoriamo fianco a fianco con
vari partner nell’intera catena del valore degli alimenti per sviluppare
ulteriori soluzioni relative a fertilizzanti più adatti a varie
condizioni climatiche. Inoltre, ci impegniamo per implementare tecniche
di produzione di fertilizzanti minerali sostenibili. Promuoviamo una
cultura aperta all’insegna della diversità e dell’inclusione che
favorisca la sicurezza e l’integrità dei nostri dipendenti, appaltatori,
partner commerciali e della società nel suo complesso. Fondata nel 1905
per risolvere il problema emergente della carestia in Europa, Yara è
presente in tutto il mondo con circa 17.000 dipendenti e operazioni in
oltre 60 Paesi. Nel 2018, Yara ha realizzato entrate pari a USD 12,9
miliardi. www.yara.com

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di
partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono
offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo
in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.