Press release

L’aeroporto di Fiumicino testa con successo il sistema di controllo antidroga di Intelligent Fingerprinting

0
A cura di Businesswire

È ora disponibile il controllo antidroga a impronte digitali, per fornire al personale aeroportuale e doganale un metodo rapido e igienico in caso di sospetta presenza di corrieri della droga.

Il trasporto intracorporeo è il processo di ingestione o inserimento nel corpo umano di ovuli di sostanze stupefacenti per eluderne il rilevamento. Il nuovo sistema antidroga di Intelligent Fingerprinting permette agli addetti doganali di agire in base alla ricezione di informazioni sulla possibile presenza di corrieri della droga e di rilevare tracce di trasporto intracorporeo entro soli 10 minuti, contrariamente a quanto accade con i tradizionali test dei fluidi corporei come l’urina, che solitamente richiedono strutture specificamente predisposte, sono più costose da gestire e possono richiedere più tempo per il controllo dei potenziali corrieri.

Il test antidroga di Intelligent Fingerprinting raccoglie e analizza minuscole tracce di sudore dall’impronta digitale dei sospetti per rilevare l’eventuale presenza di stupefacenti, o dei loro metaboliti, rilasciati nel sistema della persona a seguito dell’ingestione o dell’inserimento di ovuli sigillati. Il test controlla simultaneamente quattro gruppi di narcotici – oppiacei, cocaina, anfetamine e cannabis – e offre una soluzione semplice, non invasiva e igienica, rapida e facile per tutti i soggetti coinvolti.

“Nel corso di prove effettuate all’aeroporto romano di Fiumicino abbiamo verificato come sia possibile utilizzare il nostro test antidroga a impronte digitali per coadiuvare le indagini basate su informazioni in caso di viaggiatori sospetti di contrabbandare stupefacenti nascosti in cavità corporee. Il nostro test offre un metodo rapido e semplice per verificare il trasporto di droga ed è in grado di indicare la presenza di ovuli nel corpo, anche se nascosti in imballi sigillati ingeriti”, ha commentato il Dr. Paul Yates, di Intelligent Fingerprinting. “Il trasporto intracorporeo è un problema reale per gli addetti ai controlli aeroportuali e doganali non solo perché rappresenta un metodo diffuso per il contrabbando, ma anche per i potenziali rischi letali per i corrieri a causa della forte tossicità dei narcotici, nel caso in cui un ovulo si rompa o perda sostanza all’interno del corpo”.

“Il sistema antidroga di Intelligent Fingerprinting fornisce rapidamente informazioni critiche agli agenti doganali e li aiuta non solo a prevenire il contrabbando, ma anche a proteggere i singoli individui spesso costretti a fungere da corrieri”, ha proseguito Paul Yates. “I test hanno chiaramente evidenziato la presenza di stupefacenti nel sistema di alcuni sospetti e fornito rapidamente al personale di controllo aeroportuale e di frontiera le informazioni necessarie per ulteriori indagini. In un caso particolarmente significativo, il risultato positivo di un test antidroga a impronte digitali ha portato all’effettuazione di una radiografia addominale che ha rivelato oltre 100 ovuli di droga nascosti nell’intestino crasso del sospetto”.

Funzionamento del controllo antidroga a impronte digitali

La soluzione per controlli antidroga di Intelligent Fingerprinting include una cartuccia monouso a prova di manomissione che impiega solo cinque secondi per raccogliere un campione di sudore. Il modulo di analisi portatile di Intelligent Fingerprinting legge quindi la cartuccia e in pochi minuti visualizza su un display un risultato positivo o negativo per ciascuna delle sostanze previste nel test.

È disponibile qui una demo video dal vivo sul controllo antidroga basato sulle impronte digitali.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.