Press release

La versione abbreviata dell’Ultima dichiarazione della 19a Edizione del Cercle des économistes degli Incontri economici di Aix-en-Provence

0
A cura di Businesswire

Quest’ultima dichiarazione da parte di Le Cercle des économistes è un richiamo alla ragione, a una maggiore lucidità e all’azione di fronte ai grandi capovolgimenti del nostro tempo. Stiamo assistendo a una generale perdita di fiducia, che riteniamo possa essere ristabilita soltanto attraverso azioni in cinque grandi settori.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20190707005034/it/

(Graphic: Business Wire)

(Graphic: Business Wire)

1. Per ricreare la coesione sociale e riunire i territori

– Chiediamo che il governo organizzi un congresso sull’argomento delle occasioni di impiego in futuro, con la presenza di tutti i partner sociali e delle parti politiche;

– Che incoraggi tutti i livelli di gestione a indire regolarmente incontri di cittadini, la cui partecipazione dovrebbe essere obbligatoria e parzialmente determinata in maniera casuale;

– Chiediamo che le regioni diventino gli architetti di importanti piani per la formazione e l’educazione, finanziate grazie al trasferimento delle imposte di produzione alle loro competenze;

2. Per riprenderci le nostre vite

– Stabilire, proteggere e rispettare le istituzioni indipendenti, la cui missione è informare il pubblico generale e creare un ente permanente dedicato alla verifica dei fatti. Chiediamo inoltre che la Banque Publique d’Investissements crei un fondo dedicato alle startup nel settore della verifica dei fatti;

– Iniziare una discussione in Europa sul rifiuto di qualsiasi forma di monopolio nel trattamento, accumulo e condivisione di dati, portando a un possibile smantellamento d grandi imprese tecnologiche;

3. Per creare un’Europa su base progetto

– Creare un’agenzia franco-tedesca per collaborare a progetti di tecnologie rivoluzionarie;

– Modernizzare la politica commerciale europea, centrandola su questioni di concorrenza e lavorando per un ‘climate club’ che potrebbe stabilire l’incentivazione di misure fiscali ai propri confini. Chiediamo inoltre che l’accordo EU/MERCOSUR non venga messo in applicazione temporanea;

4. Per ravvivare nuove forme di collaborazione internazionale

– Lanciare un Congresso di Ginevra sull’argomento di nuovi approcci alla collaborazione internazionale;

5. Per garantire la sicurezza nel mondo di domani

– Finanziare la transizione ecologica o attraverso un grande prestito finanziato e garantito dall’Unione europea o approfittando dei tassi di interesse sul debito bassi e potenzialmente in ribasso;

– Dare priorità al trattamento dei rifiuti marini su scala globale al prossimo COP25;

– Formare una collaborazione tra Europa e Africa con l’obiettivo di triplicare l’accesso ad acqua ed elettricità in Africa nei prossimi 15 anni;

– Stabilire un congresso internazionale sulla sicurezza digitale, che definisca chiaramente cosa può essere considerata una infrastruttura digitale critica e ne vieti qualsiasi attacco.

La dichiarazione completa è disponibile di seguito: Lesrencontreseconomiques.fr

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.