partner-zone

IBM Global Technology Services

0

Virtualizzare il disaster recovery utilizzando il cloud computing

Una strategia di business resiliency basata sul cloud computing può rappresentare un’alternativa vantaggiosa ai metodi tradizionali di disaster recovery, offrendo sia i tempi di ripristino più rapidi che caratterizzano le infrastrutture dedicate, sia i costi inferiori che connotano il modello di ripristino condiviso.

Grazie ai prezzi commisurati all’effettivo utilizzo delle risorse e alla possibilità di adeguarne le dimensioni alle mutevoli esigenze aziendali, il cloud computing può aiutare le organizzazioni a soddisfare le aspettative del frenetico mondo attuale, in cui l’esigenza di tecnologia informatica continua ad aumentare, al contrario dei budget destinati a soddisfarla.

Il presente white paper esamina gli approcci tradizionali al disaster recovery e descrive in che modo le organizzazioni possano utilizzare il cloud computing per prepararsi sia a interruzioni ordinarie dei servizi, come ad esempio linee elettriche interrotte, guasti hardware e violazioni della sicurezza, che ad incidenti meno frequenti. Vengono illustrati i principali aspetti da considerare nella pianificazione della transizione ad una strategia di business resiliency basata sul cloud computing e nella scelta del fornitore di servizi cloud.

Scarica il whitepaper