Vodafone acquisisce le attività di Liberty Global

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Vodafone ha acquisito le attività europee di Liberty Global, in Europa. La trattativa ha visto il punto di accordo per 18 miliardi di euro. Il gruppo britannico guida nei servizi di convergenza delle telecomunicazioni

Liberty Global è il proprietario del secondo operatore via cavo del mercato tedesco, Unitymedia, e di una serie di attività in questo comparto in Romani, Ungheria e in altri Paesi dell’Est Europeo. Soprattutto è presente complessivamente in 12 Paesi europei.

Vodafone ha valutato che l’acquisizione delle attività Liberty Global, proprio e soprattutto del mercato tedesco, avrebbero rafforzato la propria posizione come antagonista di Deutsche Telekom e soprattutto permetterà di combinare le attività Internet e Mobile con quelle di Unitymedia. Deutsche Telekom ovviamente non è stata con le mani in mano ed ha già espresso le sue riserve facendo appello alle autorità di regolamentazione tedesche.

L’accordo, per la transazione delle attività, vale 18,4 miliardi di dollari, ma non comporende la attività nel Regno Unito e in Irlanda, la Brexit (nel caso di UK) non c’entra nulla, e semplicemente non sono compresi questi Paesi perché lì Vodafone è già presente con attività assimilabili.

Alcuni numeri di Lyberty Global

Il gruppo inglese – Vodafone – finanzierà l’acquisizione con liquidità, l’apertura di un nuovo debito e l’immissione sul mercato di obbligazioni convertibili; resta che la cifra della transazione è di oltre dieci volte superiore al flusso di cassa operativo di Liberty per quanto riguarda le attività via cavo.

E’ il mercato tedesco, comunque, quello che ha portato all’urgenza di chiudere un accordo di cui si parla da tempo. Con l’acquisizione in Germania le attività di Unitymedia saranno ora integrate con quelle già di Vodafone di Kabel Deutschland acquisita dalla telco nel 2013.

Quali sono gli obiettivi strategici? La strategia di Vodafone è soprattutto quella di dare un’accelerazione significativa per proporsi come riferimento avanzato in Europa nell’ambito dei servizi legati alla convergenza delle telecomunicazioni.

Vodafone con l’acquisizione diventa a tutti gli effetti un esempio nell’ambito delle reti di nuova generazione con 110 milioni tra case e aziende raggiunte attraverso le reti di prossima generazione (Ngn) e circa 55 milioni di abitazioni collegate via cavo.