Swatch e Visa insieme per i pagamenti contactless

AccessoriM2MNetworkWorkspace

Lo Swatch Bellamy dopo il suo lancio in Cina sarà compatibile con i terminali di pagamento NFC che fanno capo a Visa, anche se per ora l’accordo è limitato ad alcune nazioni

Swatch, Visa e Visa Europe hanno siglato un accordo che permette a chi possiede una carta di credito/debito Visa negli Stati Uniti, in Svizzera e in Brasile di pagare i propri acquisti in modalità “contacless” direttamente con il nuovo orologio Swatch Bellamy, annunciato qualche tempo fa e che dovrebbe essere disponibile in alcune nazioni a inizio 2016. Il pagamento via Bellamy sarà possibile in tutto il mondo, ovunque siano accettati pagamenti tramite tecnologia NFC.

Lo Swatch Bellamy è il vero debutto di Swatch nel mondo degli smart watch ed è un debutto piuttosto conservativo. Il design e la costruzione sono quelli dei classici Swatch in plastica, ma sotto il quadrante è stato inserito un chip NFC che può contenere vari tipi di informazioni. Fra queste anche i dati relativi a un circuito di pagamento, in modo da operare come una tradizionale carte di credito/debito contactless. E, sottolinea Swatch, con il vantaggio che il sistema è passivo e quindi non riduce l’autonomia della batteria dell’orologio.

bellamy_stageLo Swatch Bellamy ha fatto il suo debutto ufficiale qualche settimana fa in Cina, grazie al fatto che lì l’azienda svizzera ha raggiunto più velocemente che altrove gli accordi necessari con le banche per attivare il sistema di pagamento contactless. In Cina il Bellamy sarà in vendita dal prossimo gennaio a un prezzo di circa 85 euro e potrà essere usato con i terminali di pagamento di UnionPay, che è l’unico ente cinese a emettere carte di credito (un po’ la Visa del caso). Swatch ha anche definito una collaborazione con una delle principali banche cinesi, ossia Bank of Communications.

Di recente uno studio di Juniper Research ha indicato che il numero di applicazioni bancarie a cui si accederà via smart watch raggiungerà i 10 milioni nel 2017 e supererà i 100 milioni entro il 2020. La crescita è stata indubbiamente spinta dalla diffusione dell’Apple Watch e del suo sistema di pagamento Apple Pay, seguito poi da sistemi simili per il mondo Android o legati a brand specifici come Samsung.

Read also :
  • News
  • smartwatch
  • Visa
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore