SDN : se ne parla, ma non si compra

EnterpriseNetworkNetwork management

Infonetics certifica lo stallo degli investimenti in reti SDN e NFV da parte dei carrier

I service provider saranno anche interessati al software-defined networking (SDN) e alla virtualizzazione delle funzioni di rete ( NFV) , ma non sono certamente pronti a sborsare le somme di denaro richieste da queste tecnologia ancora in fase nascente. Lo certifica uno studio di Infonetics Research. I suoi analisti parlano di “esitazione SDN” che sta alla base della lenta crescita delle vendite di switch e router ai service provider nei primi tre mesi di quest’anno.

Come spiega una nota, “ la grandezza del fenomeno della prossima trasformazione guidata dalle reti SDN e dalla virtualizzazione delle reti sta rendendo i carrier molto cauti nelle loro spese. Questo atteggiamento di esitazione è apparso evidente nel primo trimestre di quest’anno in cui il fatturato globale dei vendor di apparati ai service provider è salito solo del 2 per cento rispetto al medesimo periodo dello scorso anno ( 3,2 miliardi di dollari)

I service provider stanno dunque alla finestra in attesa di farsi un quadro più chiaro su SDN e NFV prima di investire nelle nuove tecnologie. L’interesse segnalato dai ricercatori di Infonetics è ora sulle reti diverse reti CDN ( content delivery network )e sui sistemi intelligenti di gestione del traffico. Il concetto di SDN ha dominato il mercato negli scorsi anni :l’obiettivo è di rendere le reti più flessibili , dinamiche automatizzate per resistere all’assalto del nuove applicazioni, dal clou computing alla mobilità. L’intelligenza della rete va estratta dall’hardware e lasciata gestire dal software. In parallelo anche la spinta verso NFV dovrebbe venire dai provider interessati a far passare a livello di servizio e di software le attività di load balancing, firewalling e intrusion detection.

La concorrenza ai carrier arriva dai cosiddetti Over the Top (OTT) come Skype e Google e devono non solo ridurre investimenti e spese operative, ma anche provvedere alla realizzazione di nuovi servizi per la clientela. D’altra parte nel tempo le infrattare sono divenute dei sistemi proprietari legacy che non zavorrano invece attori di mercato come Google. Lo scorso anno Infonetics aveva previsto che il mercato SDN sarebbe arrivato a 3.1 miliardi di dollari entro il 2017 con il 10 per cento di tutti gli switch Ethernet utilizzati in reti SDN.

Tra i vendor Cisco Systems sempre al top seguita da Juniper Networks , Alcatel-Lucent e Huawei.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore