M2M: le connessioni saranno quasi un miliardo a fine decennio

EnterpriseFisco e FinanzaM2MNetwork

Il mercato mondiale delle comunicazioni tra macchine (M2M) farà da traino allo sviluppo dell’IoT: Usa e Cina più avanti di tutti

Nel 2020 non meno di 974 milioni di collegamenti di tipo M2M ( Machine to Machine) saranno operativi nel mondo . La stima viene da GSMA , l’associazione mondiale degli operatori mobili. Si tratta del 10 per cento del totale di 10 miliardi di connessioni mobili attesi per la fine del decennio in corso. Una progressione molto importante rispetto al 3 per cento rappresentato dalle attuali connessioni tra gli oggetti del decantato mercato IoT.
I collegamenti mondiali M2M (Machine-to-Machine) raggiungeranno una quarto di miliardo nel 2014. Il settore M2M è divenuto il polo di crescita più importante per gli operatori mobili.

Gli operatori cominciano a mettere in campo soluzioni M2M in un ampio ventaglio di settori verticali. Secondo i risultati dello studio nel 2013 si sono contati 195 milioni di collegamenti M2M nel mondo con una crescita attorno al 40 per cento tra 2010 e 2013. Quest’anno le previsioni indicano che sarà superata l’asticella dei 250 milioni. A fine 2013 i collegamenti M2M erano il 2,8 di tutti quelli del mondo, mentre nel 2010 erano solo la metà. I dati di GSMA riguardano unicamente le SIM installate in maniera specifica per i collegamenti mobili M2M. Sono 428 gli operatori mobili ad offrire servizi M2M in 187 paesi, pari al 40 per cento degli operatori mobili di tutto il mondo.

La stima di lungo termine si basa su una crescita stimata e prudenziale del 26 per cento tra il 2014 e il 2020. Gli esperti di GSMA segnalano però che il mercato è molto frammentato e ancora deve attuare economia di scala e tecnologie di interoperabilità in grado far decollare tra imprese e consumatori un ecosistema solido per il mondo M2M.

m2mtab

Servizi pubblici, Smart cities, automobili, sanità figurano tra i settori portanti per lo sviluppo delle tecnologie delle applicazioni M2M che devono necessariamente beneficiare di un atteggiamento favorevole da parte di governi e di strumenti e API di sviluppo standardizzate per gli svilupaptori.

A livello regionale l’America del Nord godrà del maggior numero di collegamenti M2M generati nel settore automotive, nella domotica e ni servizi pubblici. Insiema alla Cina gli Stati Uniti rappresenteranno il 50 per cento dell’attività M2M nel 2020.

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore