LinkStation 421DE, Nas alla portata di tutti, risparmiando

Network

Buffalo LinkStation 421DE è un Nas entry level per le piccole realtà che offre una gestione semplificata al massimo al giusto prezzo. E’ possibile l’acquisto anche senza dischi a meno di 200 euro

Buffalo propone nuovi modelli per i suoi Nas LinkStation ideali per l’utente privato come per la piccola azienda. Fanno parte della serie LinkStation 420D, LinkStation 421DE-EU, LinkStation 410D-EU e il mini LS-WSXL.

I modelli più completi LS420D e LS421DE-EU in pratica si distinguono per la differente disponibilità di configurazioni che nel modello da noi provato sono acquistabili separatamente (Diskless Enclosure), e per la presenza sul nostro modello della presa USB 3.0, non disponibile su LS420D. Stiamo parlando di un prodotto, il nostro LinkStation 421DE che, senza i dischi, costa meno di 200 euro ed è questo un primo punto di forza per chi desidera un sistema di storage di rete di fascia entry, ma comunque affidabile.

LinkStation 421DE lavora con Cpu Marvell Armada 370 a 1.2 GHz, supporta due dischi Sata in gestione Raid anche se solo nelle configurazioni più semplici e cioè solo 0,1, e Standard (anche per la limitazione nel numero dei dischi). Per quanto riguarda le interfacce sono disponibili la presa Ethernet, una presa USB 2.0 sul retro e una frontale Usb 3.0. E’ possibile con un tasto chiudere la connettività di rete momentaneamente, senza spegnere il Nas. Per la gestione del nas Buffalo propone il software NasNavigator 2 su Cd, che agevola l’individuazione e il riconoscimento del Nas in Rete, nonché la gestione e la modifica eventuale dell’indirizzo Ip,  per quanto pecchi per la localizzazione ancora approssimativa (alcune voci di menu sono in giapponese).

Localizzazione migliorabile anche quella del software di gestione (per esempio il tasto per la formattazione dischi è indicato con “Formato”) La velocità di trasferimento massima è di 100 Mbyte al secondo grazie alla tecnologia Dual Issue. Tra le caratteristiche che meritano una segnalazione immediata certamente quella relativa alla possibilità di attivare in pochissimi passaggi e in modo molto semplice una sorta di cloud privata per l’accesso immediato ai propri file su Nas anche quando si è in Rete solo tramite il proprio smartphone o il tablet. Per esempio tramite “WebAccess i”.

LinkStation 421DE il sistema di introduzione dei dischi
LinkStation 421DE il sistema di introduzione dei dischi

Facile parlare subito della parte di gestione software che propone a quadrettoni un sistema semplificato: da un lato le Impostazioni avanzate, dall’altro alcune opzioni immediatamente accessibili, ed eventualmente personalizzabili, tra quelle disponibili. Tra queste Introduzione, WebAccess, BitTorrent, Dlna, Servizio Network-Usb. La proposta è tutta orientata alla semplificazione sia delle funzioni sia della loro proposizione. Un giusto approccio per un Nas di questo tipo. I più esperti accedono a Impostazioni Avanzate e possono procedere con la configurazioni di fino. L’interfaccia principale è personalizzabile anche se non immediatamente intuitivo è come portare in primo piano specifiche funzioni Nas.

Sempre lato software la soluzione propone incluse nel pacchetto 5 licenze software NovaBackup per mettere al sicuro i propri dati. Gli utilizzi per cui nasce questo sistema LinkStation 421DE sono quelli classici oramai di serie su tutti i Nas. A parte gli utilizzi di backup, sono quindi presenti le funzionalità per il suo utilizzo come client BitTorrent, l’utilizzo come server di stampa e ovviamente la possibilità di accedere ai file con il client Ftp integrato. Buffalo ovviamente prevede di default le funzionalità per l’utilizzo del Nas come server iTunes e come Apple Time Machine. Tramite una delle porte USB è possibile espandere ulteriormente la capacità di archiviazione di questo Nas con l’aggiunta di un ulteriore disco esterno Usb.

L'interfaccia Web
L’interfaccia Web

Non di poco migliorabile è il Nas dal punto di vista invece dello chassis. Il sistema di alloggiamento dei dischi è protetto da un coperchietto facilmente asportabile, che dà subito accesso al comparto dei dischi. Il coperchietto in plastica non offre una sensazione di robustezza, ma è anche vero che serve esclusivamente come protezione. I cassetti non sono protetti da un sistema di sicurezza. In un utilizzo domestico è fin troppo facile l’asportazione di uno dei dischi.

Giusta la possibilità di sostituzione a caldo dei dischi, in determinate configurazioni Raid, ma tenetene comunque conto. L’indicazione dell’ordine dei dischi dell’Array è affidata a chiare indicazioni sul cassetto, riportabili sui dischi tramite gli adesivi. Il coperchietto nasconde le segnalazioni di errore dei dischi, mentre lascia ben visibili i led di accensione (che lampeggia per funzionamenti erronei segnalando il richiamo di attenzione). Il tasto di accensione del Nas sul profilo posteriore poteva essere più curato (si tratta di una minuscola levetta a spostamento). Sono piccoli dettagli.

NasNavigator 2.0
NasNavigator 2.0

Nel complesso LinkStation 421DE presenta luci e ombre. E’ riuscito lo sforzo di semplificazione massima di utilizzo, con un software davvero semplice sia da comprendere nella sua logica, sia da sfruttare, anche per i neofiti. Per un prezzo più che accessibile e forse questo può già bastare. E’ un peccato che lo chassis non sia eccessivamente curato, e bisogna rinunciare anche a qualche caratteristica di flessibilità di utilizzo che, su prodotti di fascia superiore, si dà sempre per scontata, come per esempio la possibilità di intervenire pesantemente con l’integrazione di nuove applicazioni. Per questo LinkStation 421DE è una buona soluzione, economica e affidabile ideale per un utilizzo in ambienti di lavoro di poche persone, con esigenze di base, da preferire proprio in quei contesti in cui la semplicità d’uso e gestione sono requisito essenziale. Si aspetta una migliore localizzazione di LinkNavigator e più chiarezza in alcune spiegazioni al dettaglio nella gestione dei dischi, basterà probabilmente il primo aggiornamento del firmware.

A questo link trovate tutte le informazioni specifiche del manuale d’uso.

 

 

 

 

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore