La ricerca di Nokia Siemens e l’accesso su linea fissa

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Nuove priorità per gli investimenti in fibra. Abbandono del Gpon

La richiesta dirompente di banda sta guidando gli investimenti degli operatori nelle reti di accesso fisse a banda larga: una crescita di traffico che durerà almeno fino al 2015.
“La fibra si fa sempre più vicina alle abitazioni. Ma la focalizzazione del momento è verso soluzioni Fiber to the curb o Fiber to the building , mentre il collegamento di ultimo miglio resta basato sulla tecnologia Dsl – spiega Christoph Caselitz, a capo del marketing di Nokia Siemens Networks. La nostra stima è che un impiego di massa di soluzioni di accesso Fiber to the home (Ftth) sia a breve termine poco probabile anche a causa dell’incertezza delle normative che bloccano gli operatori”.

Di conseguenza queste considerazioni hanno spinto Nokia Siemens Networks a investire nelle tecnologie di accesso su fibra di prossima generazione ( Ngoa) , limitando nel contempo gli investimenti nelle attuali reti ottiche passive (Gpon, ovvero Gigabit Ethernet passive optical network ). In parallelo Nsn si dedicherà allo sviluppo di tecnologie ottiche di prossima generazione per applicarle anche all’accesso Ftth. Resta l’impegno negli investimenti per l’accesso Dsl in collegamento con soluzioni Fiber to the curb o Fiber to the building.

Read also :