Intel punta in alto nel segmento dei dispositivi mobili

ComponentiNetworkWorkspace

La prova potrebbe arrivare a breve con il nuovo tablet Galaxy Tab 3 di Samsung. Il ruolo di Hasswell per l’architettura Core

Voci sempre più insistenti indicano che il prossimo tablet di Samsung adotterà il SoC Atom Clover trail a 1,6 GHz di Intel . Dunque Samsung inizierà un movimento di allontanamento dall’architettura Arm e dai chip Nvidia e Texas Instruments adottati nei modelli attuali di Galaxy Tab. Per non dire della CPU Exynos di Samsung stessa. Il prossimo Galaxy Tab 3 10.1 ( GT P5200) arriverà con il prossimo Computex di Taiwan e disporrà di sistema operativo mobile Android di Google. Exynos potrebbe invece diventare la piattaforma per i soli smartphone Galaxy. Sarebbe una buonissima notizia per Intel che ha lavorato intensamente per anni allo scopo di introdursi ad alto livello nel segmento mobile delle CPU ( largamente presidiato dall’architettura Arm ) e ridurre la sua dipendenza dal mercato tradizionale di PC e server.

Intel ha dunque migliorato prestazioni ed efficienza energetica dei processori Atom e Core e abbracciato Android per convincere i produttori di dispositivi mobili ad adottare i suoi prodotti. Si contano sulla dozzina gli smartphone alimentati da processori Intel e in poco più di una quindicina i tablet. Ma a breve i responsabili di Intel puntano a rovesciare questa situazione e lo faranno con due armi: i chip Haswell della gamma Core ( quad core a 22 nanometri previsti per Computex che promettono miglioramenti del 50 per cento alla grafica e del 10 per cento alle prestazioni , senza perdite di efficienza energetica) e i processori Atom con la nuova architettura Silvermont orientati proprio a smartphone ,tablet e alla nuova categoria microserver dei sistemi.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore