Infinera si prende Coriant e si rafforza nel mercato delle reti ottiche

Network

Infinera, che opera nel mercato delle reti di trasporto intelligenti, con questa acquisizione si posiziona ora tra i più importanti fornitori di apparati di reti ottiche

Nel cuore dell’estate – il 23 luglio 2018 – era stato dato l’annuncio della proposta di acquisto di Coriant da parte di Infinera – ora c’è il parere favorevole definitivo e ci sono i numeri. Per l’acquisizione di Coriant, Infinera ha emesso 20.975.384 azioni ordinarie e pagherà in contanti circa 230 milioni di dollari, dei quali circa 154 milioni di dollari alla chiusura dell’operazione stessa.

L’acquisizione di Coriant incrementa di circa 2.100 dipendenti, oltre 1.600 brevetti e oltre 600 clienti al portafoglio dell’acquirente. La pianificazione delle attività di integrazione tra le due organizzazioni è già in atto. Di qualche giorno fa è la nomina di David Heard come Chief Operating Officer (Coo) cui spetterà guidare l’integrazione di Coriant.

Mark Showalter – Senior Director e Software Product Marketing di Infinera

Infinera, che opera nel mercato delle reti di trasporto intelligenti, con questa acquisizione si posiziona ora tra i più importanti fornitori di apparati di reti ottiche.

Si attende quindi ora per Infinera un significativo aumento di fatturato e della base clienti, che includerà – considerato il portafoglio di Coriant – nove dei primi dieci network operator oltre ai più importanti Internet Content Provider. Secondo Mark Showalter, Senior Director e Software Product Marketing di Infinera, l’azienda si posiziona già ora tra i primi cinque attori in termini di quota di mercato nell’hardware di rete ottica a livello globale.

Soprattutto Infinerà potrà arricchire il proprio portafoglio di offerta con una suite completa di soluzioni per reti ottiche a pacchetto sia per i service sia per i content provider. L’acquirente già in occasione del primo annuncio a luglio aveva spiegato come le principali piattaforme Coriant avrebbero integrato i sistemi di accesso già del’acquirente e frutto dell’acquisizione di Transmode, nel 2015.

Poiché però entrambe le aziende hanno in dotazione piattaforme di interconnessione per i data center, sarà ora da vedere come riusciranno ad integrare il portafoglio in questo specifico comparto. Lo stesso Showalter ha spiegato agli analisti come sia ragionevole ipotizzare che la tecnologia Infinera Photonic Integrated Circuit e la relativa tecnologia DSP denominata ICE (Infinite Capacity Engine) possano essere adattate alle piattaforme Coriant.

Tom Fallon – Ceo di Infinera

Una possibilità tecnologico/strategica avallata dal Ceo, Tom Fallon: “Questa è una giornata importante per Infinera, poiché l’acquisizione di Coriant ci permette di espandere l’ambito della nostra strategia di vertical integration all’intera suite di soluzioni ottiche a pacchetto. L’acquisizione rafforza immediatamente la nostra capacità di servire una clientela globale e accelera la disponibilità delle soluzioni innovative richieste dal mercato”.

Nel complesso positivi i commenti dei clienti comuni. Tra questi riportiamo la posizione di Telefonica, espressa dal Cto, Cayetano Carbajo Martín: “Coriant rappresenta già un valore tecnico importante per la nostra rete, per cui ci aspettiamo un’Infinera più forte, in grado di migliorare e soddisfare le esigenze dei clienti e attendiamo ulteriori innovazioni da Infinera, sulla base dell’integrazione tra prodotti e soluzioni delle due aziende”.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore