Huawei pronta a commercializzare NB-Iot su larga scala

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Huawei spinge su IoT e sugli Open Lab, l’obiettivo è arrivare a inizio nuovo anno con sviluppatori formati per sfruttare le potenzialità di Boudica e dell’intero portafoglio di soluzioni NB-IoT

Ci muoviamo nell’ambito delle soluzioni radio per IoT. NB-Iot, che sta per NarrowBand IoT, è una tecnologia radio standard, a basso consumo, sviluppata per abilitare un ampio numero di device e servizi alla connessione sulle bande cellulari, nello specifico NB-Iot come dice il nome è ovviamente pensata per Internet Of Things.
Si tratta di una tecnologia a banda stretta la cui standardizzazione è stata consolidata a fine giugno 2016 sulla release numero 13 (LTE-Advanced Pro) da 3GPP (3rd Generation Partnership Project). Huawei ha presentato le sue soluzioni NB-IoT su piccola scala nel settembre 2016, prevede di condurre un ampio test commerciale entro la fine del 2016 ed è pronta alla commercializzazione su ampia scala per abilitare gli operatori all’offerta IoT per inizio 2017.

In occasione di Huawei eco-Connect (tenutosi alla fine del mese scorso a Parigi) Jiang Wangcheng, Vice Presidente Marketing e Solutions di Huawei, ha delineato la strategia IoT di Huawei: “Le soluzioni NB-IoT presentano dei considerevoli vantaggi a supporto delle applicazioni IoT e Huawei vuole aiutare gli operatori ad accelerarne l’adozione commerciale consentendo lo sviluppo del settore”.

In concreto Huawei è prossima a presentare il primo chip commerciale Boudica  basato su standard 3GPP, un SoC (system on a chip) a bassi consumi, ma facili possibilità di integrazione. Il SoC può essere utilizzato insieme a Huawei LiteOS, fornendo un rapido canale di sviluppo agli sviluppatori. Allo stesso tempo Huawei è prossima a lanciare SoftRadio, una soluzione software che consente l’accesso ai laboratori NB-IoT via Internet agli sviluppatori per realizzare processi di innovazione e commissioning da remoto.

Huawei NB-Iot
Huawei NB-Iot

Nella proposta estesa di Huawei in ambito NB-IoT sono compresi:
Smart Device Solution abilitata da Huawei LiteOS e chipset NB-IoT, IoT Packet Core che supporta la distribuzione “Core in a Box” e NFV; la IoT Connection Management Platform con funzionalità Big Data.

Sviluppata sulla base di standard 3GPP, questa soluzione può supportare reti flessibili, in diversi settori e scenari di utilizzo. Inoltre i dispositivi e la piattaforma possono essere resi accessibili a dispositivi NB-IoT e applicazioni dei partner, rendendo possibile una rapida innovazione e la personalizzazione in base allo scenario applicativo. Huawei in questo ambito da un lato favorisce lo sviluppo di laboratori da parte degli operatori, e intanto ha rilasciato un whitepaper per gli sviluppatori su Open Lab IoT, per accedervi.

Read also :