Huawei e Schindler, accordo di collaborazione per IoT su ascensori e scale mobili

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Huawei e Schindler collaborano allo sviluppo di componenti Iot per abilitare la manutenzione predittiva e l’analisi dei Big Data su ascensori e scale mobili

Huawei si sta muovendo con decisione in ambito Iot. L’anno scorso ha proposto un sistema operativo per i dispositivi, poi a fine anno ha realizzato in Spagna, con Vodafone, la prima connessione “commerciale” su tecnologia NB-IoT, per il controllo da remoto di un contatore idrico, anche nel 2016 sono più di una le partnership strette dal colosso cinese in questo ambito, grazie alle potenzialità della propria piattaforma Iot o per abilitarne lo sfruttamento. Le ultimesono quelle con Fastweb e con Philips, nel primo caso in ambito small cells per la condivisione di risorse e know how, nel secondo caso al servizio dell’interoperabilità del sistema luci Philips Hue con OceanConnect.

Quasi naturale quindi anche l’accordo con Schindler che indica da tempo l’evoluzione di Iot, e lo ha fatto ultimamente con un interessante studio che abbiamo già raccontato.
L’accordo in questo caso, definito come al momento come un Global Frame Agreement, prevede la collaborazione allo sviluppo di componenti Iot per dotare di connettività IoT i sistemi Schindler di ascensori e scale mobili. Le due aziende svilupperanno soluzioni IoT aperte che permetteranno a Schindler di monitorare, analizzare e utilizzare i dati generati dai propri ascensori e scale mobili, su oltre un milione di ascensori Schindler in tutto il mondo.

Huawei e Schindler Group annunciano l’accordo di partnership globale
Huawei e Schindler Group annunciano l’accordo di partnership globale

Uno studio Lux Research ha quantificato il valore di IoT da qui al 2020 in circa 151 miliardi di dollari, una stima che comprende i macchinari per le fabbriche e i prodotti industriali, quindi tutte le attività relative all’Internet of Elevators & Escalators (IoEE). In questo ambito la tecnologia IoT trasmette i dati dagli ascensori in tempo reale ai sistemi informativi per la realizzazione di scenari simulativi precisi, al fine di abilitare la manutenzione predittiva e l’analisi dei Big Data su cloud. Più sicurezza, con minori costi.