Google : Chrome supporterà Windows XP almeno fino ad aprile 2015

BrowserNetworkSistemi OperativiWorkspace
Windows Xp

Google lancia una bomba verso il decreto di morte finale di Microsoft con l’annuncio che il suo browser Chrome continuerà a supportare Windows XP almeno fino ad aprile 2015, un anno di più che Microsoft

Anche Windows XP diventa terreno di scontro tra Microsoft e Google. Google lancia una bomba verso il decreto di morte finale di Microsoft con l’annuncio che il suo browser Chrome continuerà a supportare Windows XP almeno fino ad aprile 2015, un anno di più che Microsoft. Windows XP gode di una vasta popolarità e di un giudizio ormai consolidato di stabilità, ma Microsoft ad aprile del 2014 staccherà la spina al software e agli aggiornamenti a supporto.

Chrome-on-Windows-XP-2

L’obiettivo di Google è di mettersi a fianco degli utenti nel periodo di transazione da XP e a sistemi operativi più moderni. Dato che i bug dei browser se non vengono corretti sono spesso usati dal malware per infettare i computer Google ha deciso di mantenere il supporto almeno fino ad aprile 2015. Ci sono ancora centinaia di milioni gli utenti che si affidano a XP e molti utilizzano Chrome come browser. Inoltre molte organizzazioni hanno decine se non centinaia di applicazioni scritte per XP e incontrano problemi nella transizione. Chrome su XP continuerà ad essere aggiornato automaticamente. D’altra parte Microsoft stessa, impegnata a trovare fatturato con la vendita dei nuovi OS, è sotto pressione da pare degli utenti per estendere il periodo di supporto.

Con il Legacy Browser Support gli amministratori IT all’interno delle Google Apps sono in grado di configurare automaticamente il lancio di browser alternativi per far girar applicazioni web costruite per browser adatti e non compatibili con Chrome.

Insomma a 12 anni di vita Windows XP rifiuta di morire. D’altra parte secondo Gartner la fine del supporto non genererà alcun impatto sulle vendite di PC aziendali dato che il 90 per cento delle grandi aziende hanno migrato o stanno migrando a Windows 7 oppure 8. Tuttavia Windows XP continua ad essere utilizzato in diversi settori industriali e gestisce infrastutture critiche di impiantistica e di utilities e molte aziende non sono in grado di abbandonarlo facendo migrazioni dall’esito catastrofico per i servizi . Inoltre molte flotte di PC aziendali non sono in grado dal punto di vista dell’hardware di supportare il nuovo Windows OS. Poi le nuove modalità di utilizzo in cloud hanno ridotto molti client su PC a semplici terminali di accesso a servizi remoti. Dunque perché aggiornare l’OS se il PC è perfettamente compatibile con servizi come Google Drive, Office 365, Evenote o Box?

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore