Gli Stati Uniti propongono il 5G ad alta frequenza

BroadbandNetwork

La FCC propone di usare per il 5G bande di frequenza oltre i 24 GHz, sostenendo che le attuali tecnologie rendono fattibile l’idea

La strada verso lo sviluppo dei servizi cellulari 5G sta per certi versi diventando anche una questione di prestigio internazionale – ovviamente con forti risvolti di mercato – per le nazioni che vi partecipano. Forse sulla scia degli accordi UE-Cina, la Federal Communications Commission statunitense ha “fatto passi per mantenere la leadership degli Stati Uniti nel wireless” proponendo un nuovo approccio al problema che preoccupa maggiormente chi sta sviluppando le tecnologie 5G: come recuperare porzioni di spettro da usare per far arrivare su PC, smartphone e laptop abbastanza banda per gestire le nuove comunicazioni broadband, dalla multimedialità all’IoT.

Se finora in molti hanno cercato soprattutto di ottimizzare l’utilizzo dello spettro attualmente disponibile, anche con approcci innovativi alla gestione delle trasmissioni, dagli Stati Uniti la FCC propone una strada completamente diversa: normare alcune bande di frequenza superiori ai 24 GHz e usarle per il 5G.

Il "calendario" di IMT-2020 secondo l'ITU
Il “calendario” di IMT-2020 secondo l’ITU

La FCC si riferisce in particolare alle bande dei 28 GHz, 37 GHz, 39 GHz e 64-71 GHz. “In precedenza si presumeva – spiega una nota della FCC – che limiti tecnici e fisici non permettessero servizi mobili in queste bande. Nuovi sviluppi tecnologici possono permettere l’uso di queste alte frequenze per applicazioni mobili come i servizi 5G”.

I problemi cui fa cenno la FCC sono legati in particolare alla copertura delle celle che dovrebbero operare a frequenze così elevate: più è alta la frequenza di trasmissione, più teoricamente il raggio di copertura efficace si accorcia.

Si tratta per ora di una proposta – tecnicamente un “avviso di proposta normativa” – che vuole rendere disponibili queste bande secondo i piani di autorizzazione che di solito si usano per le frequenze di comunicazione. La FCC è aperta a commenti su come procedere e a proposte tecniche, come anche a segnalazioni di altre bande superiori ai 24 GHz che si potrebbero usare per il 5G. L’obiettivo, spiega l’ente USA, è “stabilire un framework per procedere in parallelo con lo sviluppo tecnologico”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore