Gli annunci server dei vendor attorno al chip Intel Xeon E5 v3

CloudNetwork

I principali vendor approfittano degli annunci dei processori Intel Xeon E5 2600 v3 adatti per i data center per passare alla prossima generazione dei loro server

Con l’arrivo dei processori Xeon di nuova generazione IBM , Lenovo , HP e Dell rinnovano anche la gamma dei loro sistemi server. Tra big data, storage e reti ognuno mostra soluzioni specifiche.
In breve i principali vendor stanno già approfittando degli annunci dei processori Intel Xeon E5 2600 v3 adatti per i data center per passare alla prossima generazione dei loro server . Così HP aveva presentato la sua gamma Proliant Gen9 insieme a differenti elementi particolari relativi allo storage. Infatti i server HP recano a abordo HP StoreVirtual VSA (Software Defined Storage ), Smart Storage a12 Gbit/s e DDR4 SmartMemory.
Quanto a IBM che ha per obiettivo per i suoi M5 i big data, il cloud e le applicazioni critiche si tratta probabilmente dell’ultimo rilascio di prodotto con il brand IBM per i server in architettura x86 prima del passaggio a Lenovo.

lenovo thinkserver

Lenovo da parte sua ha mostrato l’evoluzione della sua gamma di server Thinkserver.I modelli RD550 e RD650 si fanno forti della parte storage per raggiungere capacità fino a 26,5 TB per il formato 1U e 74,4 TB per il formato 2U. Il vendor cinese sottolinea che questi nuovi sistemi permettono di far partire l’hypervisor anche da schede di memoria o storage SSD interni.

dellpower edge 13G

Infine Dell ha presentato i Power Edge 13G . Si tratta di server a due socket. Per il vendor texano sono molti gli elementi che distinguono i suoi server da quelli della concorrenza. Per la parte storage la puntualizzazione va alle caratteristiche ibride che combinano dischi classici e SSD realizzando anche il tiering dei dati. Tecnologie di cache permettono un rapido acceso ai dati. In materia di RAM i server possono accogliere schede da 128 GB di memoria DDR4. Per la modularità Dell punta sul server FX in formato 2U che tuttavia sarà disponibile a fine anno. Per la gestione Dell gioca la carta della mobilità e della tecnologia NFC per intervenire sui sistemi a partire da un tablet o da uno smartphone.

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore