Ericsson lancia il suo IoT Accelerator

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Con IoT Accelerator l’azienda svedese vuole semplificare l’adozione di soluzioni Internet of Things, offrendo servizi infrastrutturali e un marketplace

Ericsson ha scelto la Hannover Messe, evento incentrato sulle tecnologie anche per l’industria, come palcoscenico per presentare il suo IoT Accelerator. Non si tratta di un “acceleratore” in senso finanziario ma tecnologico: è un servizio che intende semplificare l’avvicinamento delle aziende al mondo dell’Internet of Things offrendo sia una piattaforma di integrazione IoT sia un marketplace dove far incontrare la domanda e l’offerta di soluzioni IoT. C’è poi anche una componente di servizi professionali.

La piattaforma è la parte infrastrutturale di IoT Accelerator e abilita i principali servizi collegati alle implementazioni IoT e di M2M: gestione dei dati e dei dispositivi, billing, connettività, funzioni analitiche applicate ai dati raccolti. Sono previsti anche, in una fase successiva al lancio attuale, un portale self-service per le aziende clienti, un ambiente di sviluppo e uno SDK specifico. La piattaforma è un ambiente cloud basato sull’Ericsson Cloud System che può anche essere implementata come cloud ibrido laddove questo sia più indicato per avere un maggiore controllo sulla localizzazione e l’elaborazione delle informazioni.

iota-challenges-580
Le sfide IOT

La parte connettività è ovviamente uno dei punti di forza di Ericsson e la casa svedese sottolinea che IoT Accelerator supporta in particolare le tecnologie NB-IoT, LTE Cat-M1 e GSM-IoT per le applicazioni ad ampio raggio e basso consumo. Anche la parte servizi è di competenza Ericsson e prevede in particolare servizi di setup iniziale, consulenza, sviluppo applicativo, manutenzione e system integration.

Il marketplace è la terza componente fondamentale del servizio IoT Accelerator e secondo Ericsson ha un doppio ruolo: fa da repository di applicazioni IoT – inizialmente in netta prevalenza di Ericsson stessa – e da ambiente di sviluppo collaborativo. Qui le aziende utenti potranno creare nuove applicazioni insieme ai partner dell’ecosistema Ericsson e anche rendere queste applicazioni disponibili ai loro stessi clienti.

Per rendere più semplice l’utilizzo di IoT Accelerator, Ericsson prevede anche la creazione di “business lab” regionali che affianchino i clienti adattando le funzioni della piattaforma alle esigenze dei singoli utenti e alle particolarità anche normative dei vari mercati. Orvar Hurtig, Head of Industry & Society di Ericsson, ha spiegato che inizialmente l’Accelerator si focalizzerà sulle aziende che operano nei settori sicurezza, utility, trasporti e Smart City.