Deutsche Telekom punta decisa verso NB-IoT: la rete è al debutto

M2MNetwork

L’operatore tedesco è pronto con la prima rete in standard NB-IoT e si prepara a dimostrare le sue capacità, anche se per ora i dettagli sono pochi

Non ha dato molti dettagli in merito, in attesa di una dimostrazione pratica che dovrebbe avvenire la prossima settimana, ma Deutsche Telekom dichiara di aver attivato in Germania una rete NB-IoT (Narrowband IoT) di test ma pienamente operativa e standardizzata. Si tratterebbe della prima rete del genere al mondo, dato che molti altri operatori stanno testando la tecnologia ma in ambienti molto più controllati.

Come accennato, DT non ha illustrato le caratteristiche specifiche della rete e dei servizi che ha attivato. Si sa però che l’operatore tedesco di recente aveva già creato la prima rete NB-IoT pre-standard al mondo e che poi aveva dato vita al suo NB-IoT Prototyping Hub per studiare nuove applicazioni della tecnologia di connettività. All’Hub sono state anche indirettamente collegate alcune attività dell’incubatore di startup di Deutsche Telekom, con una ventina di startup già selezionate con progetti da implementare in ambito IoT.

L’anticipazione sulla nuova rete NB-IoT è stata data quasi simultaneamente all’annuncio di una nuova piattaforma definita “multi IoT” e implementata insieme a T-Systems nel datacenter tedesco di Biere. È stata descritta come una piattaforma in grado di raccogliere dati da vari tipi di hardware e sensori per poi trasferirli alla piattaforma di elaborazione scelta dal cliente, sempre in cloud.

Le tecnologie cellulari per l'IoT a confronto
Le tecnologie cellulari per l’IoT a confronto

La piattaforma parte potendosi connettere con la Azure IoT Suite di Microsoft, a seguire le soluzioni analoghe di Cisco e Huawei. Deutsche Telekom e T-Systems fanno da garanti della custodia dei dati, come in altre soluzioni. È facile immaginare che la nuova rete NB-IoT sarà collegata a questa piattaforma cloud.

Su NB-IoT stanno investendo diversi operatori: è la risposta del mondo cellulare alle tecnologie wireless più “informatiche” che operano nello spettro non licenziato e si presenta come un sistema interessante per le applicazioni in cui non è necessaria una grande ampiezza di banda (molte sono in ambito Smart City). Molti carrier prevedono di iniziare a offrire servizi di connettività basati su NB-IoT già nel 2017.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore