A Dell World 2013 si presenta la Dell in versione 2014

Network

Al summit Dell World 2013 , Michael Dell ha gratificato i presenti con un’ anticipazione del rilancio in ambito aziendale dell’azienda che porta il suo nome

Al summit Dell World 2013 , Michael Dell ha gratificato i presenti con un’ anticipazione di quello che sarà la ripresa in ambito aziendale dell’azienda che porta il suo nome. Il riposizionamento di Dell come azienda che si rivolge la mondo aziendale trova di fronte a sé alcuni intoppi. Prima sulla lista sembra essere Amazon che ha dato uno scossone radicale all’informatica on premises.

Ma seguendo Ibm e HP anche Dell ha annunciato di aggiungersi alla community Openstack con un accordo con Red Hat. Sviluppato da Nasa e Rackspace , Openstack è ormai la scelta di sistema per i grandi data center e in collaborazione con Red Hat Dell offrirà soluzioni ad hoc che girano sulla piattaforma Enterprise Linux OpenStack. La coppia di aziende è al lavoro sulle reti SDN e sulla parte di monitoraggio del progetto. Ma Dell è all’attacco da ogni posizione con accordi commerciali con Microsoft e Google fino a quello di cui abbiamo già riferito con Dropbox.

Oltre all’ecosistema in costruzione con i grandi dell’IT , ecco poi un annuncio che riguarda il prossimo 2014 con il rilascio di una piattaforma di enterprise mobile management (EMM)per la gestione di smartphone e tablet e portatili per tutti i gusti possibili del BYOD. EMM è il nuovo acronimo di quello che solo fino a tempo fa veniva chiamato MDM mobile device management. Al progetto sta lavorando la divisione Dell Software. Apprendiamo che Dell EMM si compone di MDM, MAM (mobile application management), e MCM , conditi un salsa sicurezza. Dell pensa così di entrare nelle grazie degli amministratori dell’IT aziendale che sono alle prese con sistemi diversi e spesso incompatibili per gestire di device aziendali. In altre parole si tratta di indirizzare più che i dispositivi l’intero ambiente di lavoro aziendale . Quindi da un lato accesso sicuro a tutti di dati , alle agende e ai contatti e dall’altro la capacità di gestire ambienti operativi diversi : iOS, Android, Windows, Linux e Mac. Si tratta di un terreno in cui le difficoltà di Blackberry hanno lasciato spazio a Samsung a Good Technology , mentre Dell intende fare leva sulla compatibilità Windows dei suoi device , tablet e PC.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore