Debutta il corteo di server Shangai, da Ibm a Cray

NetworkProgetti

Sono quasi quaranta i sistemi dei principali fornitori di server che integrano il nuovissimo Opteron di Amd, conosciuto con il nome di Shangai

Finora il numero totale dei sistemi server che sono compatibili con il processore Opteron quad core di Amd in tecnologia a 45 nm ( Shangai) arriva sotto la quarantina, 39 per la precisione.

La ragione sta nel fatto che il nuovo Opteron quad core utilizza lo stesso socket e il medesimo core del precedente Opteron a 65 nm ( Barcelona) cui Amd aveva affidato le sue sorti per un rilancio su Intel.

Questo significa, come spiegano in Amd, che il nuovo processore si adatta perfettamente nel vecchio alloggiamento dei server, ma non ci sono cambiamenti nel consumo energetico nominale del processore. Questa versione più recente della famiglia Opteron deve competere con gli attuali processori Xeon di Inte , soprattutto all’interno del mercato dei server a due o a quattro socket. Lo schieramento dei nuovi Opteron prevede ben nove processori per il mercato dei server a due e quattro vie con velocità di clock che vanno da 2,3 Ghz a 2.7 Ghz.

Un ennesimo tentativo anche per Amd di ritornare sulla cresta dell’onda e a una ritrovata stabilità finanziaria. Per il mercato server Intel ha rilasciato nel settembre scorso la serie Xeon 7400 a sei core.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore