Brocade introduce una piattaforma di networking aperta per i Service Provider

MobilityNetwork

La piattaforma Vyatta di Brocade crea funzionalità e servizi di rete a valore per gli operatori, basandoli su routing e switching virtuali . L’iniziativa strategica risponde alle richieste di soluzioni SDN e NFV interoperabili

I Service Provider affrontano la gestione di elevati volumi di crescita, e di conseguenza necessitano architetture che facilitino l’espansione della rete riducendo in modo significativo i costi operativi e di capitale. La Vyatta Platform di Brocade rappresenta la prima fase di una strategia pluriennale volta a garantire una piattaforma di networking aperta e modulare per i service provider di cloud e telecomunicazioni. Abbracciando i requisiti delineati all’interno dell’ETSI NFV ISG (European Telecommunications Standards Institute Network Functions Virtualization Industry Specification Group), Vyatta Platform unisce tecnologie di Network Functions Virtualization (NFV) e tecnologie di Software-Defined Networking (SDN) basate su standard aperti e su iniziative open source. Le tecnologie SDN e NFV rispondono singolarmente a problemi specifici.

virtual-adx-cloud-1

Collaborando con i partner di settore Brocade continuerà a migliorare la Vyatta Platform per incrementare l’interoperabilità e assicurare che la piattaforma sia sempre di classe carrier. La piattaforma utilizza componenti core consolidati, come Vyatta vRouter e i prodotti Brocade vADX, oltre a progetti software open source quali OpenDaylight e OpenStack.

 

 

 

 

L’architettura di Brocade Vyatta Platform è composta da tre layer principali: NFV Connection Services, SDN Structural Services e Functional Orchestration. Ogni layer di questa architettura aperta è modulare e permette ai clienti di selezionare i prodotti e/o le soluzioni che meglio rispondono ai requisiti del loro data center: Gli NFV Connection Services implementano funzionalità di rete layer 3-7 con Vyatta vRouter e le soluzioni Brocade vADX. Gli SDN Stuctural Services si basano su OpenDaylight Project per semplificare la gestione attraverso un controllo centralizzato. La Functional Orchestration basata su OpenStack si occupa del provisioning e dell’orchestrazione di layer interoperabili di terze parti. La comunicazione tra i layer utilizza protocolli e metodi trasparenti basati su standard, compresi REST API e il modello NETCONF/YANG per assicurare l’interoperabilità di configurazione.

“OpenDaylight Project è stato fondato sulla consapevolezza che l’interoperabilità, nel momento in cui i clienti adottavano tecnologie SDN e NFV, sarebbe diventata un requisito fondamentale e l’open source una forza importante in quest’area,” spiega Neela Jacques, Executive Director di OpenDaylight Project. “Brocade Vyatta Platform sta dando l’esempio non solo garantendo interoperabilità, ma anche abbracciando l’open source al centro della propria strategia.”

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore