Ufficializzato il piano di Enel OpEn Fiber

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Enel OpEn Fiber punta a cablare in fibra ottica 7,5 milioni di case nei primi anni di costruzione della sua rete. Obiettivo finale la copertura di 224 città.

È stato ufficializzato il piano strategico di Enel OpEn Fiber, la società costituita da Enel nel dicembre scorso per realizzare e gestire infrastrutture in fibra ottica a banda larga su tutto il territorio nazionale. Enel OpEn Fiber agirà come operatore unicamente wholesale, ossia come soggetto attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso e che quindi realizza l’infrastruttura per altri operatori autorizzati.

Il piano di Enel OpEn Fiber viene giudicato dalla casa madre in linea con l’Agenda Digitale Europea e la strategia italiana per la banda ultralarga. Prevede la realizzazione in varie fasi successive di una rete di telecomunicazioni in fibra ottica in 224 città italiane situate nelle aree definite “a successo di mercato”. Tale rete sarà realizzata interamente in fibra fino alla sede del cliente. Il piano nelle sue varie fasi prevede investimenti, da approvare gradatamente, per circa 2,5 miliardi di euro dedicati allo sviluppo della rete, aperta alla partecipazione di altri investitori. Nell’ambito dei primi anni del piano è prevista la copertura a banda ultralarga di circa 7,5 milioni di abitazioni.

Francesco Starace, AD di Enela Spa
Francesco Starace, AD di Enel Spa

Secondo Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel, “Passare la fibra attraverso la nostra rete elettrica, che arriva nelle aziende e nelle case di 32 milioni di italiani, consente una copertura capillare del territorio nazionale a costi competitivi, creando valore per Enel e per tutti gli operatori che vorranno usufruire di questa nuova importante infrastruttura“.

Proprio in questo senso Enel OpEn Fiber, Vodafone e Wind hanno inoltre definito una partnership strategica e commerciale per lo sviluppo della rete di telecomunicazioni a banda ultralarga sul territorio nazionale. La collaborazione si concretizzerà attraverso una serie di passi successivi ed Enel OpEn Fiber rimane comunque “aperta alla collaborazione commerciale con tutti gli operatori retail che intendano attivare i propri clienti sulla nuova rete di EOF medesima“, spiega una nota della società.