Amazon punta al mercato dei processori per le Smart Home

AccessoriM2MNetworkWorkspace

Annapurna Labs, acquisita qualche tempo fa da Amazon, apre a tutti gli OEM l’offerta di processori ARM adatti alle applicazioni Smart Home

Ogni volta che Amazon decide di entrare con forza in un mercato fa comunque notizia per le potenzialità che ha in qualsiasi ambito l’azienda di Jeff Bezos. Stavolta si tratta del settore dei processori per una vasta gamma di dispositivi da Smart Home: router Wi-Fi, dispositivi di rete, unità NAS e in prospettiva periferiche in stile Internet of Things. Ad agire in questo caso non è direttamente Amazon ma la controllata israelo-statunitense Annapurna Labs, con la sua linea di chip Alpine.

I processori Alpine non sono del tutto una novità perché si trovano già in diversi prodotti, come ad esempio i NAS, di alcuni produttori specifici. La novità è che Annapurna ha comunicato il potenziamento della linea di prodotti, puntando nettamente sul mercato delle abitazioni “connesse” e quindi dei dispositivi coinvolti da questa connettività, e inoltre ha deciso di andare oltre le collaborazioni che ha già in essere e offrire i processori Alpine a tutti gli OEM in generale.

annapurnabisChi voglia quindi realizzare dispositivi connessi di nuova generazione ha a disposizione una linea di processori con architettura a 32 bit ARMv7 o a 64 bit ARMv8. L’opinione di Annapurna è che i processori tipicamente usati nei dispositivi domestici non abbiano abbastanza potenza e siano progettati in maniera troppo specifica, ossia per svolgere un solo compito.

Questo impedisce di avere dispositivi più trasversali in grado di svolgere diverse funzioni (accesso a Internet, storage, multimedia…) semplificando la vita ai loro utenti. In più, la progettazione “mirata” impedisce di aggiornare con frequenza i prodotti con nuove funzioni.

Non ci sono molti dettagli sugli specifici chip che Annapurna/Amazon intende usare per mettere un piede nel mercato delle Smart Home. Si sa che sono processori anche quad-core che supportano connettività PCIe, Ethernet sino a 10 Gigabit e il collegamento diretto con i servizi cloud di Amazon (S3, Glacier, Cloud Drive) per il backup e lo storage in cloud. La piattaforma Alpine è poi compatibile con Linux.

Read also :
  • amazon
  • arm
  • Internet of Things
  • News
  • smart home
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore