Akamai potenzia l’Intelligent Edge Platform per una maggiore sicurezza

NetworkNetwork managementSicurezza
Network reti Interconnessioni

Sulla piattaforma Akamai approdano strumenti di automazione intelligente della sicurezza, insight potenziati grazie a una maggiore efficienza sull’edge e viene migliorata la protezione delle app Web

Migliorare la resilienza delle app grazie alla protezione automatica, a workflow ottimizzati e al supporto per nuove app; ottenere maggiore visibilità sui dati, per agevolare l’assegnazione di priorità, perfezionare il processo decisionale e garantire risultati aziendali più efficaci risparmiare sulle spese associate ai costi di uscita dal cloud pubblico con migliori prestazioni, sicurezza e qualità della TV in streaming e infine fornire agli sviluppatori sia API sia automazione per semplificare le operazioni complesse, mettendo a disposizione un ambiente di sviluppo agile. Questi sono i pilastri che hanno guidato sviluppo e implementazione di Akamai sulla sua Intelligent Edge Platform.

Akamai ha anche aggiunto il supporto per ambienti isolati in container, architetture di microservizi e modelli di sviluppo federated, consentendo agli sviluppatori di eseguire modifiche e test multipli sul sito e sulle configurazioni Akamai prima di implementarle.

Spiega Ari Weil, VP marketing di Akamai: “Sempre più aziende spostano operazioni e app su cloud, ma faticano a raggiungere il giusto equilibrio tra sicurezza e velocità, trovandosi spesso a dover risolvere problemi immediati piuttosto che dedicare del tempo a pianificare la loro strategia digitale. I service provider, partner di queste aziende, sono tenuti a fornire più trasparenza, agilità e qualità e sono tenuti a farlo con una modalità conveniente dal punto di vista costo-beneficio”. 

Akamai Cloud Security
Akamai Cloud Security

Le nuove funzionalità introdotte da Akamai aiuteranno le aziende a gestire il costante balance tra gli sviluppatori, costretti a creare esperienze all’avanguardia per i clienti, e il rigore e la disciplina imposti dalla cybersicurezza.

Con le nuove implementazioni sarà possibile affrontare i rischi legati all’ampliarsi delle minacce, man mano che il cloud accelera e le architetture si spostano verso il modello zero trust, e con la release aggiornata i clienti di Akamai potranno beneficiare di una raccolta di insight strategici, grazie a workflow semplificati e funzioni di reportistica cronologica e in tempo reale, così che i clienti possano capire l’impatto che le azioni di cyber-crime, ad esempio le botnet, hanno sugli endpoint protetti.

La maggiore agilità viene invece generata dalle protezioni automatizzate e dalla protezione API integrata per difendere tutto il ciclo di vita e l’impatto dell’applicazione web, in aggiunta a nuovi connettori client che proteggono gli accessi dei dipendenti e gli accessi alle applicazioni aziendali da qualunque luogo. Akamai ha inoltre ampliato la sua piattaforma per integrare la mitigazione immediata degli attacchi DDoS e offrire così più capacità e copertura regionale.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore