Acer e MediaTek partner per cloud, indossabili e IoT

Network

L’alleanza accelererà gli sforzi dei vendor attorno al cloud computing, ai dispositivi indossabili e all’internet degli oggetti

Dopo diversi annunci in merito Acer ha rivelato che la sua iniziativa focalizzata sul cloud sarà costruita a partire dalla piattaforma di sviluppo LinkIt da poco annunciata da Mediatek. La nuova partnership e’ stata annunciata da entrambe le aziende al recente Computex 2014 di Taiwan:l’alleanza accelererà gli sforzi dei vendor attorno al cloud computing, ai dispositivi indossabili e all’internet degli oggetti (IoT). L’annuncio e’ arrivato il giorno seguente a quello in cui Mediatek aveva presentato al medesimo evento LinkIt e appena cinque giorni dopo che Acer aveva presentato il suo primo dispositivo indossabile , un bracciale intelligente di nome Liquid Leap che e’ in grado di tenere sotto controllo i dati di salute del suo possessore e lavorare con la nuova linea di smartphone Liquid Jade.

cloud-ibrido-370x208

Acer ,arrivata in passato fino ad occupare la posizione di numero due nel mercato mondiale dei PC, sta vedendo nel cloud la leva che serve per migliorare la propria posizione dopo la batosta dovuta anche al rallentamento del mercato PC dovuto all’ascesa dei tablet. Risale al dicembre dello scorso anno l’iniziativa di Acer denominata Build Your Own Cloud (BYOC) per abilitare consumatori e aziende a costruire un cloud sui loro personal computer integrando PC e dispositivi mobili per accedere a dati, musica e foto. L’iniziativa prevede anche un ecosistema di partner e di nuove applicazioni oltre a un’offerta di software e servizi per permettere agli utenti di godere delle promesse del cloud computing. Ora anche Mediatek entra a far parte dell’ecosistema Acer , alla vigilia dell’uscita del fondatore Stan Shih dalla carica di Chairman. Le prospettive sono di una collaborazione a tutto tondo per la tecnologia cloud e i dispositivi indossabili con nuove applicazioni e tecnologie.

La spinta dal nome BYOC fa parte di uno sforzo più vasto di Acer di ridurre la sua dipendenza dal mercato PC, anche se il personal computer continua a giocare un ruolo importante nelle strategie di Acer che non ha alcuna intenzione di uscire dal settore. Tuttavia dopo una serie dolorosa di ristrutturazioni e di cambiamenti ai vertici , Acer prevede di giocare di nuovo la carta dei dispostivi mobili e degli smartphone. Grazie al riassetto avviato – una rifocalizzazione che apre al software e al BYOD – , Shih è convinto che Acer conoscerà un “ritorno agli allori” nel 2017. Acer prepara lo sviluppo di servizi software per consentire agli utenti di costruire le loro cloud personali. Acer scommette su cloud e Byod per “ridefinire il nostro tradizionale modello di business centrato sul Pc per offrire laptop ed ibridi. Godiamo di un buon momento, ma questo è il nostro piano a medio termine“. Da azienda hardware pura, Acer si sta trasformando in un’azienda in cui il cloud avrà un impatto significato. Del resto, gli utenti usano la nuvola per usare ed archiviare i dati. Ma si tratta di un’iniziativa lungimirante: “Crediamo che il cloud computing sia il più grande fattore nell’industria per i prossimi dieci anni. Siamo convinti che gli utenti vogliano tenere le loro informazioni di valore e i dati fuori dagli hard disk sui loro dispositivi” ha spiegato il Ceo di Acer.

Nella partnership Mediatek porta la sua competenza nella produzione di chip e di chipset per dispositivi indossabili e per l’IoT e la porterà al servizio della piattaforma di sviluppo open di Acer. La piattaforma LinkIt si basa sui SoC della gamma Aster progettata in maniera specifica per i dispositivi indossabili. LinkIt sara’ pronto ufficialmente entro la fine dell’anno.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore