Open Fiber: la valorizzazione della rete FTTH in ambito business passa da Retelit

BroadbandMobilityNetworkReti

Open Fiber offrirà a Retelit l’accesso alla propria rete in fibra FTTH mentre Retelit metterà a disposizione l’utilizzo della sua infrastruttura. Siglato un accordo

Prosegue l’espansione di Open Fiber per l’accesso alla rete in fibra FTTH in ambito business. Dopo diverse informazioni relative ad accordi e spinte attraverso accordi con i principali operatori Tlc per portare la FTTH nelle città italiane, questa volta l’accordo riguarda Retelit, uno dei principali operatori italiani di servizi dati e infrastrutture nel mercato delle telecomunicazioni, con infrastruttura in fibra ottica che si sviluppa per circa 12.500 chilometri (equivalente di circa 231mila km di cavi in fibra ottica, di cui 67mila situati in MAN) e collega 9 Reti Metropolitane e 15 Data Center in tutta Italia, inclusa la Cable Landing Station di Bari.

Dario Pardi, presidente di Retelit
Dario Pardi, presidente di Retelit

Quali saranno i risultati da questo accordo? Ancora presto per saperli, ma non troppo se si analizzano le due rispettive realtà e quello che potranno portare l’una all’altra. Open Fiber offrirà a Retelit l’accesso alla propria rete in fibra FTTH (Fiber To The Home), mentre Retelit metterà a disposizione l’utilizzo della sua infrastruttura per consentire a Open Fiber di massimizzare il riuso delle infrastrutture esistenti nella realizzazione della propria rete nazionale.

Tutto questo è frutto di un accordo commerciale che permetterà alle due aziende di ottimizzare, nelle 271 città del piano strategico di Open Fiber nei cosiddetti cluster A e B, le rispettive reti, realizzando quindi una copertura territoriale più capillare che permetterà ai clienti di beneficiare di una rete a banda ultra larga più ramificata. “L’accordo con Retelit ci consente di ampliare ulteriormente, con particolare riferimento al segmento Business, il nostro programma di sviluppo e valorizzazione della rete FTTH che stiamo realizzando, sfruttando il potenziale di Retelit verso le aziende”, ha spiegato Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato di Open Fiber.

Mentre il presidente di Retelit, Dario Pardi ha sottolineato come “La partnership con Open Fiber siinserisce nel contesto di profonda trasformazione che sta attraversando il nostro Paese e che riguarda le nuove frontiere dell’Ict: sono necessarie infrastrutture adeguate, reti capillari e affidabili, che siano in grado di abilitare i nuovi trend tecnologici, tra i quali lo sviluppo dell’IoT, dell’Intelligenza Artificiale e del Mobile Payment. La strategia di sviluppo della rete di Open Fiber risponde esattamente a queste esigenze e, siamo sicuri, ci permetterà di indirizzare al meglio il nostro target di servizi per il mercato Business”, ha concluso il presidente.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore