Il mercato WLAN 2015 è a crescita zero

MobilityReti

Il mercato WLAN chiude il 2015 con una minima flessione: le imprese investono e seguono lo sviluppo dei prodotti 8021.11ac, il segmento consumer invece no

Un buon quarto trimestre non ha impedito al mercato dei dispositivi wireless LAN di chiudere il 2015 in flessione, anche se di poco (-0,3 percento). Il segno meno del mercato WLAN è frutto di un andamento a doppia velocità dei due comparti del mercato: quello aziendale mostra comunque una crescita (+3,7 percento rispetto al 2014) mentre quello consumer una flessione più netta (-4,8 percento). I risultati del quarto trimestre 2015 sono invece, come accennato, più incoraggianti: +1,4 percento per il mercato in generale, +5,9 percento per il segmento business e -3,9 percento per quello consumer.

Questa dinamica è molto legata alla diffusione della tecnologia di rete più recente: Wi-Fi 802.11ac, in particolare nella versione Wave 2. In generale 802.11ac nelle imprese è diventato la tecnologia largamente dominante e ha chiuso il 2015 con il 51 percento del mercato degli access point installati in volumi e con il 66 percento in valore. Lo sviluppo di 802.11ac ha però avuto un effetto anche di rallentamento del mercato, perché a un certo punto le imprese hanno ritardato i loro investimenti in attesa dei nuovi prodotti Wave 2.

wlan-idcNel segmento consumer, invece, 802.11ac si muove con lentezza e non riesce a favorire la crescita del mercato WLAN. I numeri del quarto trimestre 2015 danno agli access point 802.11ac solo il 19 percento circa di mercato in volumi e il 42 percento in valore.

Considerando nuovamente il mercato enterprise, ma stavolta dal punto di vista geografico, le nazioni della regione EMEA hanno mostrato una crescita complessiva di quasi l’11 percento nel quarto trimestre 2015, con in evidenza le crescite di Spagna e Olanda che hanno superato il 30 percento. La regione EMEA ha fatto segnare un +5,1 percento per tutto il 2015.

In quanto a vendor, la top 3 del mercato enterprise 2015 vede in testa Cisco con il 47 percento in valore: una percentuale di poco inferiore a quella dell’anno precedente e che secondo IDC può svilupparsi grazie alla linea di prodotti Meraki. Seguono nell’ordine il “blocco” Aruba-HPE con il 16,9 percento di market share e Ruckus (6,9 percento).

Read also :
  • cisco
  • ruckus
  • wlan
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore