La Dark Fibre di Colt per TOP-IX è sinonimo di una rete fisicamente dedicata

MobilityReti

Il consorzio TOP-IX (Torino Piemonte-Internet Exchange) ha indetto una request for proposal tra i consorziati e la scelta è ricaduta su Colt. La Dark Fibre di Colt ha fornito un’offerta economicamente vantaggiosa e scalabile in qualsiasi momento e la tranquillità di avere una rete fisicamente dedicata a TOP-IX e non condivisa

Nel 2002, Colt Technology Services è stato tra i soci fondatori del consorzio senza fini di lucro TOP-IX (Torino Piemonte-Internet Exchange), che oggi conta più di 80 consorziati. Il suo scopo è creare e gestire un Internet Exchange (IX) per lo scambio del traffico Internet nel Nord Ovest d’Italia al fine di favorire la crescita del territorio.
TOP-IX costruisce e gestisce l’infrastruttura di rete per fornire i servizi tipici di un Internet Exchange, promuove e supporta, attraverso il Development Program (DP), progetti di innovazione tecnologica e di business basati sull’utilizzo di Internet a banda larga.

L’utilizzo dei servizi da parte dei consorziati e le loro crescenti esigenze di business, hanno fatto si che TOP-IX si espandesse da Torino a Milano e, attraverso nuovi Data Center, offrisse la possibilità di approntare un’efficace soluzione di Disaster Recovery.

Per riuscire a interconnetterli, continuando a gestire in autonomia la connettività, è nata l’esigenza di avere la fibra spenta che permettesse massimi livelli di flessibilità e controllo per supportare incrementi, virtualmente illimitati della larghezza di banda, nei tempi e con i ritmi più adatti.
TOP-IX ha indetto quindi una request for proposal (RFP) tra i propri consorziati e la scelta è ricaduta su Colt per qualità del servizio, prezzo e disponibilità dei tracciati della rete Dark Fibre sulla quale avrebbe basato i suoi servizi.

La Dark Fibre di Colt ha fornito non solo un’offerta economicamente vantaggiosa e scalabile in qualsiasi momento ma anche la tranquillità di avere una rete che fosse fisicamente dedicata a TOP-IX e non condivisa.

Luca Cicchelli

“Colt ha immediatamente compreso le nostre esigenze e ci ha risposto in modo puntuale. In particolare, la disponibilità dei tracciati ci ha aiutati nella fase di progettazione del lavoro”, commenta Luca Cicchelli, Interconnection Manager di TOP-IX. “Conosco molto bene l’azienda sia in qualità di Socio Fondatore sia per altre collaborazioni e mai come in questo caso ci siamo trovati dal lato del cliente. La professionalità e la rapidità di esecuzione ci hanno confermato che potremo fare affidamento su Colt anche per futuri sviluppi”. La Dark Fibre di Colt offerta al consorzio garantisce anche un supporto 24x7x365.

Colt negli anni ha investito molto nella creazione di una rete che potesse supportare le aziende italiane a sfruttare in autonomia e secondo le singole necessità la connettività offerta e questa ulteriore partnership dimostra l’importanza che riveste il mercato italiano per l’azienda.

Il nostro obiettivo è essere l’azienda nel nostro settore più orientata al cliente e lavoriamo per comprendere le sue necessità e soddisfarle”, commenta Enzo Cascino, Enterprise Sales Manager di Colt. “La partnership con il consorzio TOP-IX ci rende particolarmente orgogliosi perché abbiamo sempre creduto in questa realtà e grazie alle nostre soluzioni possiamo aiutarli concretamente nel realizzare i loro obiettivi e contribuire così alla crescita del territorio”.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore