Intred: buoni risultati grazie alle vendite di connessioni veloci in banda ultralarga

BroadbandMobilityNetworkReti

Daniele Peli, presidente e amministratore delegato di Intred, fa un riassunto dell’andamento della società. Soddisfazione grazie alle vendite di soluzioni per connessioni in banda ultralarga (FTTH e FTTC) cresciute del 65% a 8 milioni di euro.  Il fatturato del primo trimestre 2019 è in aumento del 20,7% a 4,9 milioni di euro

Nel 2018, il valore della produzione di Intred, operatore di telecomunicazioni, si è attestato a 17,9 milioni di euro, con una crescita del 21% rispetto all’anno precedente, trainato dalle vendite di connessioni veloci in banda ultralarga (FTTH e FTTC) cresciute del 65% a 8 milioni di euro. In miglioramento anche il settore della telefonia (+12%), sostenuto dalle vendite dei pacchetti commerciali di tipo flat. Sono rimasti stabili, invece, i ricavi da servizi da data center (Housing e Cloud) e accessori, mentre il settore RDSL e quello della banda larga tradizionale derivante da connettività basata su cavi in rame hanno subito una leggera flessione, rispettivamente del 5% e del 7%, frutto della strategia della società di incentivare i propri clienti a passare a connessioni in fibra ottica.

Panoramica

Questo anno è stato caratterizzato da risultati record per l’azienda, con i principali indici economico-finanziari in forte crescita. Siamo particolarmente soddisfatti della marginalità ottenuta, migliore rispetto all’intero esercizio 2017 e al target definito dalla Società in sede di quotazione. Abbiamo infatti conseguito – spiega Daniele Peli, presidente e amministratore delegatoun Ebitda di 7,3 milioni di euro al netto degli effetti contabili della quotazione (Ebitda margin al 41,7%) superiore ai 6,5 milioni di euro indicati come soglia sopra la quale sarebbe scattato il meccanismo azioni PAS (Price Adjustment Share). Il raggiungimento di questi risultati è stato possibile nonostante siano continuati parallelamente importanti investimenti nello sviluppo della rete di accesso in fibra ottica, pari a oltre il 35% del nostro fatturato”.

Daniele Peli

E sul 2019? “I risultati dei primi mesi dell’esercizio in corso e gli accordi strategici recentemente firmati con TIM e Open Fiber, ci rendono confidenti in un prosieguo dell’esercizio in crescita rispetto a quello appena concluso”. Il fatturato del primo trimestre 2019 è in aumento del 20,7% a 4,9 milioni di euro. L’incremento è stato sostenuto dalle vendite di connessioni in banda ultralarga (FTTH e FTTC) cresciute del 46,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che rappresentano oggi il vero motore dell’azienda.

Read also :
  • banda ultralarga
  • fatturato
  • ftth
  • vendite
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore