Windows Phone 8, si guarda al business

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

WPC 2012 – Nel marketplace disponibili già 100.000 Apps, che verrano gestite in modo flessibile, gestibili sia su Windows 8 sia su Windows Phone 8, “il primo vero personal smartphone” per Thom Gruhler, vice president Microsoft. Arriva la Company App, che raccoglie e separa le Apps per uso professionale, perché “Windows Phone 8 è business ready”

Sarà la piattafoma mobile piu integrata, non solo per il consumer ma anche per l’utenza business. E’ Thom Gruhler, corporate vice president Windows Phone marketing, che introduce le funzionalità di Windows Phone 8, “il primo vero personal smartphone” che deve farsi strada anche nel mondo enterprise. Perché le carte da giocare le ha, proclama Gruhler dal palco della Worldwide Partner Conference qui a Toronto .  Windows Phone nasce già business ready, integrato con i software di collaboration e dotato di un software di enterprise encryption. Non solo: ha software di enterprise  management, supporta  il near filed communicaton per lo scambio dei dati, è un piattaforma integrata con Office e Outlook mobile”. Una piattaforma pronta per le aziende.

Le Apps ricoprono un ruolo vincolante per la penetrazione sul mercato:  “Ci sono già più di 100.000 Windows Phone Apps nel marketplace e tutte le applicazioni funzionerano in modo trasparente su Windows Phone 8 e Windows” precisa Gruhler.  Ma importante è che Windows Phone 8 avrà una gestione flessibile delle Apps, tenenedo separate quelle professionali da quelle personali. La nuova Company App, presenta davanti ai 16.000 partner provenienti da tutto il mondo, raccoglie in una sorta di portfolio dedicato le applicazioni aziendali autorizzate per utenti, ma anche per partner e clienti, che ognuno può gestire direttamente dal proprio smartphone.

Perché, come ha detto Ballmer nel keynote del primo giorno, Windows 8 è la più grande piattaforma per fare business e rimane la più  gramde opportunità per la nostra azienda negli ultmi 17 anni”. Windows Phone 8 in scia, grazie a quel “core condiviso che abilita gli sviluppatori sopratutto a lavorare bene anche con i diversi Oem hardware.
E, con gli ultimi dettagli, Gruhler lancia una frecciata al competitor dell’eccellenza in ambito mobile:  “Windows Phone 8 sarà disponibile in 180 paesi e in 50 lingue , il doppio di quelle annunciate da Apple per il suo iOS in giugno”.