Per una volta d’accordo Google e Microsoft: fine dei dispositivi ibridi a doppio OS Windows/Android

Mobile OSMobilityWorkspace

Solo Chromebook e Windows ? La prima vittima sembra essere la produzione di Asus

Windows di Microsoft e Android di Google potrebbero dare vita a una strana convivenza in un prossimo futuro sul medesimo dispositivo , ma nessuno dei due giganti dell’IT sembra esserne felice. La reazione è stata scatenata dagli annunci di molti vendor riguardo a smartphone a doppio OS, primo fra tutti Huawei.

Le due società vogliono proteggere i propri interessi di marketing ed economici sia sul desktop sia in ambito mobile. D’altra parte proprio Nokia , in attesa del pieno controllo da parte di Microsoft , ha dato fuoco alle polveri rilasciando i device Android-X pur essendo il partner più stretto di Microsoft per Windows Phone. D’altra apre ci sono segnali sempre più certi della convizione di Microsoft di facilitare la fine di un ecosistema chiuso e di apertura di molto del suo software ad Android e anche a iOS. Agli inizi di marzo Microsoft ha rilasciato un Android SDK per Office 365 e Windows 8.

asustrasfduet

Mentre la polemica infuria a questo punto c’è già una “vittima”: Asus ha dichiarato ufficialmente di rinunciare ai piani di presentazione di un sistema in grado di far girare sia Windows 8.1 che Android. Il prodotto estinto era stato presentato all’inizio dell’anno. Si trattava del Transformer Book Duet TD300, un device due in uno che operava come notebook con Windows 8 e come tablet con Android. Un prototipo era stato mostrato al pubblico dal CEO di Intel che aveva indicato il compimento degli sforzi per realizzare un SoC al servizio di due OS.

android-vm-x86-install-100052876-large

Lo stop arriva in un momento in cui l’idea di un doppio OS stava entrando nell’accettazione del mercato D’altra parte Windows 8 è sotto pressione e Microsoft non vuole vedere Android farsi strada sui PC. Android domina negli smartphone e Google non vuole una convivenza con Windows Phone. Tecnicamente il dual boot e la convivenza sono largamente possibili , è provato. Una cosa diversa è permettere ai consumatori di farlo.

CES2014_Keynote-Dual_OS1-e1389897143312

Le  obiezioni di Microsoft e Google sembrano essere un colpo molto duro per Intel i cui chip in architettura X86 sono gli unici in grado di far girare Android insieme con una versione piena di Windows 8. A questo punto Intel dovrà cambiare i suoi piani e aiutare i vendor a realizzare PC e tablet privi all’origine di sistema operativo per poi permettere al cliente di ordinare il dispositivo con l’OS desiderato.

D’altra parte alcuni esperti hanno già giudicato orribile la convivenza di due oS sul medesimo prodotto con una doppia UI da gestire e app e dati separati in funzione del sistema operativo in azione.

Scopri come i tablet stanno cambiando il business (i.p.)

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore