Unify dimezza il personale e si ristruttura

Mobility

Il trend del mercato UC richiede software e integrazione: Unify ( ex Siemens Enterprise Communications) si ristruttura

Unify, quanto resta di Siemens Enterprise Communications, ridurrà personale in tutto il mondo passando da 7700 a 3800 unità come parte di uno sforzo di ristrutturazione e di trasformazione che vedrà la società rifocalizzarsi sullo sviluppo del software, l’integrazione e i servizi gestiti. La trasformazione aziendale è iniziata nel 2013 con il nuovo brand Unify che aveva lo scopo di passare le soluzioni che andavano sotto il nome di OpenScape all’interno della piattaforma di comunicazione unificata Project Ansible.

Ma lo spostamento dell’asse tecnologico della comunicazione unificata verso il cloud ha richiesto a Unify un ulteriore indirizzo verso soluzioni software oriented. La competizione in questo settore è vivacissima e richiede anche un’espansione dell’ecosistema dei partner. La trasformazione ha preso il via con un cambiamento ai vertici aziendali che hanno preso atto – esprimendolo in un recente discorso al Cebit – del cambiamento dell’ambiente di lavoro influenzato da cloud, mobility e trend BYOD. Per indirizzare questo nuovi modi di lavorare la società dovrà mettere mano a OpenScape.

Le tecnologie per la comunicazione unificata promettono una gestione semplificata della collaborazione aziendale – voce, video , email e IM. Le valutazioni del mercato UC eseguite da IDC in un recente rapporto indicano per il mercato UC una crescita da 26,2 miliardi di dollari nel 2013 a quasi 38 miliardi nel 2016. I vendor – non solo Unify , ma anche altri da Cisco in giù – stanno migliorando le loro offerte software e cloud per andare incontro alle esigenze di lavoro che richiedono personale sempre attivo dovunque e con ogni dispositivo. Parallelamente alla semplificazione dell’offerta Openscape erogata attraverso i partner, Unify continuerà sul progetto Ansible che promette di aggregare tutti i flussi della comunicazione aziendale – voce, video , social media, analisi, applicazioni – in un’ unica interfaccia centralizzata a disposizione di ogni utente.

L’integrazione tra strumenti di videoconferenza, collaboration e contenuti avverrà attraverso uan soluzione che è ancora in fase sperimentale e dovrebbe essere disponibile in ottobre erogata in modalità SaaS.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore