HP Pro x2 612 G2, un 2-in-1 per le applicazioni business

MobilityTablet

Il Pro x2 612 G2 è un convertibile per settori verticali che strizza l’occhio anche ai Millennials in ufficio

Al Mobile World Congress di Barcellona gli smartphone passano quasi in secondo piano rispetto ad altre categorie di prodotti e tra questa vanno certamente segnalati i “convertibili” 2-in-1 dedicati al segmento professionale o comunque a chi è particolarmente interessato alla produttività in movimento. Tra i prodotti presentati in Spagna c’è anche una novità HP: il Pro x2 612 G2, che può essere considerato come una evoluzione del già diffuso Elite x2. La denominazione lo lascia intendere, come la dicitura “Pro” lascia capire che in questa revisione si è badato alle caratteristiche più professionali.

HP pone particolarmente l’accento sul fatto che il Pro x2 612 G2 si può adottare in applicazioni per i mercati verticali come il supporto sul campo, la sanità e il retail. Ma HP ricorda anche che in generale gli utenti professionali più giovani sono abituati a lavorare in mobilità e che entro il 2020 saranno la maggioranza della forza lavoro, quindi il nuovo 2-in-1 è anche adatto all’uso genericamente in mobilità.

HP Elite Pro x2
HP Pro x2 612 G2

Il nuovo Pro x2 612 G2 adotta le linee del precedente Elite x2 e ne replica la buona costruzione. Rispetto al concorrente ideale Microsoft Surface Pro 4 ha però specifiche tecniche più contenute, pensate probabilmente tenendo in conto più l’affidabilità e la stabilità della piattaforma che non le prestazioni pure. Dipende comunque dalla configurazione scelta, che al momento prevede modelli con processori che spaziano dal Pentium ai Core i5/i7 dual-core passando per i Core m3, tutti sempre dual-core e di settima generazione Kaby Lake.

Si tratta di processori Y a basso consumo pensati per la mobilità e quindi non da performance elevate, anche se la settima generazione di CPU Intel dovrebbe comunque garantire un certo margine in più rispetto ai modelli corrispondenti di generazione Skylake. Niente fronzoli nemmeno per la parte grafica, affidata a display da 12 pollici in risoluzione Full HD (ovviamente touch) e al chip grafico Intel HD Graphics 615. La memoria RAM arriva sino a 8 GB e lo storage prevede SSD da 128 a 512 GB.

Abbastanza standard le opzioni di connettività, che comprendono tra l’altro Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth, una porta USB-A e una USB-C (di tipo 3.1 Gen 1, quindi niente Thunderbolt 3). Il lettore di impronte digitali è in opzione su alcuni modelli. Opzionali sono anche la tastiera a contatto magnetico e lo stilo Wacom, che supporta 2.049 livelli di pressione. Il Pro x2 612 G2 ha un prezzo di listino USA che parte da 979 dollari. HP ha sviluppato anche un case “rugged” per l’utilizzo in ambienti non proprio da ufficio, che propone come optional a 49 dollari.

Partecipate alla nostra inchiesta: Sicurezza IT, come difendersi?


… per rispondere alle altre tre domande, clicca qui…

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore