Ericsson: è il video che spinge la crescita del traffico dati mobile

Giornalista e collaboratore di TechWeekEurope, si occupa professionalmente di IT e nuove tecnologie da oltre vent'anni e ha collaborato con le principali testate italiane di settore

Follow on: Linkedin

L’Ericsson Mobility Report prevede 7,7 miliardi di abbonamenti broadband mobili entro il 2021, anno in cui sulle reti mobili transiteranno 51 Exabyte al mese

Ericsson ha pubblicato una nuova edizione del suo Mobility Report, una fotografia dello stato del mercato delle telecomunicazioni mobili e un insieme di previsioni su come evolverà nei prossimi anni, in particolare con l’affermazione delle tecnologie 5G. Uno dei primi dati rilevati da Ericsson è che il tasso di crescita del numero degli abbonati ai servizi mobili e soprattutto ai servizi broadband si mantiene elevato: del 25 percento anno su anno per il broadband e del 5 percento per la telefonia in generale. Il terzo trimestre 2015 si è chiuso con circa 3,5 miliardi di abbonati in più a servizi broadband mobili.

In quanto a tecnologie LTE cresce costantemente e le precedenti HSPA/WCDMA mantengono le loro quote, mentre GSM/EDGE sono in una fase di costante declino anche se, a oggi, sono ancora le tecnologie che corrispondono al maggior numero di abbonamenti. In questa evoluzione l’Europa Occidentale e gli Stati Uniti sono più avanti del resto del mondo e arriveranno al 2021 con un 95 percento di abbonati su LTE/5G, nelle altre regioni questa percentuale non supererà il 50 percento.

Tecnologie-mobiliLa previsione di Ericsson è che in generale gli abbonamenti broadband mobili raggiungeranno i 7,7 miliardi entro il 2021 – gli abbonati in generale a quel punto saranno un po’ più di 9 miliardi – e rappresenteranno la grande maggioranza degli abbonamenti in generale a servizi dati a banda larga. Le connessioni broadband su rete fissa saranno proporzionalmente meno, anche se genereranno più traffico (150 Exabyte al mese contro 51).

A spingere la crescita di questi abbonamenti è ovviamente la necessità di veicolare più traffico dati. Solo tra il terzo trimestre 2014 e lo stesso periodo del 2015, quindi in un anno, il traffico dati mobile nel mondo è aumentato del 65 percento. Tra il 2015 e il 2021 Ericsson stima che il traffico dati aumenti di ben 11 volte, soprattutto per la diffusione dei contenuti video via mobile: stanno crescendo del 55 percento l’anno e nel 2021 rappresenteranno il 70 percento del traffico dati mobile.

Read also :