Smartphone in EMEA: per Canalys la crescita premia Apple e Huawei

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Apple e soprattutto Huawei cavalcano la crescita delle vendite di smartphone in Europa, mentre Samsung sembra pagare il caso Mate 7

Canalys ha pubblicato i propri dati sulle vendite di smartphone nella regione EMEA, vendite che come hanno anche sottolineato altre analisi a livello globale mettono in evidenza le buone performance dei produttori orientali. Rispetto al mercato globale spicca la crescita della cinese Huawei, che ha saputo sfruttare la posizione consolidata nelle nazioni europee per registrare una crescita del 70 percento circa anno su anno nella regione EMEA, il che ne fa il terzo produttore dell’area.

Secondo Canalys il mercato EMEA è sempre guidato abbastanza largamente da Samsung con il 37 percento di market share nel terzo trimestre 2016, seguita da Apple con il 15 percento e appunto Huawei con il 14. Nel corso del trimestre Apple e Huawei hanno avuto un andamento di crescita simile, la differenza è che la casa di Cupertino è in fase di ripresa dal calo fisiologico dopo il boom di fine 2015, mentre la casa cinese ha un trend di crescita più costante.

canalys-smartphoneCome anche in altri mercati, anche per il comparto smartphone l’andamento della regione EMEA è fortemente influenzato dalle vendite nell’Europa Occidentale. Questa sotto-regione ha registrato nel trimestre le vendite di circa 4,7 milioni di pezzi rispetto ai 2 dell’Europa centro-orientale, agli 1,9 dell’Africa e agli 1,8 del Medio Oriente. È in generale l’Europa a mostrare un trend di forte crescita anno su anno a fronte di un mercato sostanzialmente piatto in Africa e Medio Oriente.

Sia l’Europa centro-orientale che quella occidentale hanno più che raddoppiato le vendite di smartphone e questo si è tradotto in una spinta maggiore per i marchi affermati in queste zone, tra cui appunto Huawei. A livello di prodotti Canalys considera interessante l’evoluzione della fascia “phablet”, presidiata tradizionalmente dai produttori orientali e solo marginalmente da Apple con gli iPhone Plus. Il caso Note 7 ha indebolito Samsung e questo potrebbe dare ulteriore spinta a Huawei, modificando ulteriormente gli equilibri di vendita in EMEA.