Samsung: stallo sugli smartphone, ma bene i semiconduttori

EnterpriseFisco e FinanzaMobilitySmartphone

In una nota Samsung ha dichiarato di attendersi un profitto operativo trimestrale di 4,7 miliardi di dollari, con un segno meno del 37 per cento

I risultati definitivi e ufficiali saranno resi noti alla fine di gennaio, ma Samsung, il numero uno mondiale degli smartphone, ha già indicato un duro finale d’anno con il quarto trimestre del 2014. Il margine operativo e il fatturato dovrebbero cadere del 40 per cento nel trimestre che si è concluso con dicembre rispetto al medesimo periodo del 2013.

In una nota Samsung ha dichiarato di attendersi un profitto operativo trimestrale di 4,7 miliardi di dollari , con un segno meno del 37 per cento. Le vendite hanno lasciato sul campo il 12 per cento da un anno prima .

samsung-smartphone

Le previsioni dell’azienda sudcoreana segno il quinto trimestre consecutivo di calo dei profitti e indicano i problemi interni della divisone che si occupa di dispositivi mobili. Samsung produce più smartphone di qualsiasi altra azienda, ma ha difficoltà a tenere il passo con le rivali cinesi che offrono cellulari competitivi a prezzi ridotti sul loro mercato interno che è diventato il più grande a livello mondiale.
Nonostante questo gli analisti di mercato sembrano soddisfatti in generale delle performance di Samsung quanto agli utili che sono migliori delle previsioni soprattutto per l’ottimo andamento della divisione relativa ai semiconduttori. Nella filiera di prodotto di Samsung sono poi segnalati pronti per il lancio prodotti competitivi e adatti al mercato cinese e ad altri mercati emergenti, ma questi non sembrano poter portare miglioramenti di utili . A questo punto saranno le attività proprie di Samsung nel segmento semiconduttori a guidare la crescita nel corso di quest’anno.

samsung soundry
Negli anni più recenti Samsung si è fatta un nome nella vendita di dispositivi consumer dai cellulari ai televisori, ma ora la competizione è serrata e i margini in via di riduzione. Invece processori e unità di memoria di Samsung , che sono al centro dei dispositivi , stanno creando condizioni favorevoli alla profittabilità aziendale.

Un altro analista sottolinea poi a commento il fatto che Samsung opera su due diverse attività in ambito mobility. La divisione che si occupa dei terminali continua a perdere terreno nonostante il rinnovo dei prodotti e le attività di marketing, e non ci sono segni dii miglioramento. Tuttavia al livello più globale i terminali mobili continuano ad essere un business enorme e qui la sezione componenti elettronici di Samsung sta andando molto bene, oltre le stime.
Anzi il segmento memorie di Samsung andrà ancora meglio del nel 2015 rispetto al 2014. Alcuni prevedono un riavvicinamento con Apple per la produzione di chip adatti ai prossimi iPhone, con nuovi profitti e nuovo fatturato.

Nel periodo tra luglio e settembre la quota gloable di mercato di Samsung negli smartphone è caduta dell’8 per cento rispetto al medesimo periodo di un anno prima portandosi al 24 per cento secondo Idc. Tra i primi cinque vendor Samsung è stata l’unica a perdere quote di mercato, in contrapposizione al più 221 per cento della cinese Xiaomi. E mentre la fascia premium del mercato comincia a mostrare segni di saturazione , la domanda per terminali più economici continuerà a portare verso il basso i prezzi dei cellulari Samsung.

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore