QUIZ – Smartwatch, se ha un futuro si vedrà

Mobile OSMobilitySmartphone

QUIZ – Apple Watch può segnare il cambio di passo nel mercato, mentre tutti si chiedono se davvero anche questo device sia irrinunciabile. Voi conoscete il mercato degli smartwatch? Mettetevi alla prova con il nostro quiz

Sono questi i giorni di arrivo anche in Italia di Apple Watch. Non lo abbiamo ancora provato, ma ne siamo entrati in contatto grazie a fugaci apparizioni ‘sul campo’ prima della disponibilità in commercio e ci siamo fino ad ora impegnati a intervistare le persone che lo hanno già al polso, in generale riscontrando soddisfazione, ma non aperto entusiasmo.

La proposta di Apple sembra sia ancora una volta tra le migliori, tuttavia permane – indipendentemente dal modello, dal sistema operativo e dal vendor – il dubbio tra i consumatori sul fatto che effettivamente uno smartwatch serva davvero, la spesa sia giustificata e – soprattutto – che una volta scelto anche il modello migliore tra i migliori – non si avrà più nostalgia del vecchio orologio.

E’ questo un punto fondamentale per conquistare oltre la fetta degli entusiasti anche quella dei business men, di chi ha grande disponibilità finanziaria e magari ad oggi preferisce di gran lunga un orologio di marca meno intelligente, ma più ‘simbol’ e si accontenta di un fitness tracker; anche Apple ha provato a proporre uno SmartWatch che fosse effettivamente anche orologio, ma ancora chi ama gli orologi davvero non riesce ad abbandonare il proprio.

Apple Watch
Apple Watch

E’ un po’ buffo se si pensa che il primo watch multifunzione lo ha proposto proprio un produttore di veri orologi e cronografi per lo sport che tra i primi cavalcò l’innovazione tecnologica proponendo anche in Italia i migliori modelli a cristalli liquidi (per scoprire chi era rispondete al nostro quiz). E sul mercato al momento i modelli che a nostro avviso meglio sposano l’idea di smartwatch, come l’abbiamo in testa noi, sono quelli di LG quando utilizza i metalli ‘pregiati’ come il titanio e, speriamo prestissimo, ancora di più quello che proporrà Tag Heuer grazie alla sua collaborazione con Intel.

Per qualche anno ancora sarà ancora difficile che gli smartwatch possano vivere di vita propria senza essere utilizzati con uno smartphone abbinato, ma anche in questo campo esiste già qualche proposta (mettiti alla prova con il quiz) . Il nostro desiderio è che comunque vada il mercato, arrivi presto una proposta come si deve. E ancora non ci siamo: uno smartwatch non può essere utilizzato con una custodia, eppure tutti i modelli fino ad oggi in commercio non sono in grado di resistere in modo significativo a urti, e immersioni, a un utilizzo davvero ‘senza pensieri’, anche perché vanno ricaricati almeno tutte le sere… L’ennesimo device da ricaricare tutte le sere…

Sarà invece compito degli esperti di marketing fare in modo che le proprie aziende raggiungano gli obiettivi che gli analisti di mercato prevedono per questo comparto. Nel 2014 tutto il segmento aveva un valore nell’ordine dei miliardi di dollari (Infodata), la crescita è garantita (Idc), chi scrive software, anche per il business, ha il massimo interesse a trovare un’ulteriore piattaforma su cui arrivare. E a voi… non resta che prepararvi al futuro e pensare a come vorreste il vostro smartwatch, a patto di conoscere bene a che punto siamo ora, per farlo, mettetevi alla prova e rispondete al nostro quiz.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore